Famiglia di cuore

Famiglia di cuore – intervento di aiuto nell’esperienza di ADOZIONE

Il progetto vuole prendere avvio con percorsi in favore dei minori adottati e delle loro famiglie attraverso l’arteterapia e l’intervento psicologico. L’arteterapia utilizza i materiali artistici come medium per l’accesso al non verbale e a stati emotivi difficilmente esprimibili a parole. L’elemento fondamentale per ogni crescita psico-corporea è la qualità della relazione. Con i bambini adottati vi è una carenza nella relazione primaria caratterizzata dal vissuto abbandonico. Le famiglie adottive spesso si trovano di fronte a difficoltà perchè non supportate adeguatamente non solo a livello edcativo dei figli quanto a livello emotivo. L’esperienza terapeutica attraverso l’arte in un intervento di gruppo lavora come contenitore, supporto e mezzo preventivo per il bambino per evitare che si costruiscono relazioni interpersonali (e intrapsichiche) conflittuali, legate a dei vissuti abbandonici dei minori e per tanto di difficile gestione all’interno della famiglia. Parallelamente al percorso gruppale rivolto ai bambini, trova il suo senso uno spazio di ascolto psicologico rivolto alla coppia dei genitori adottivi finalizzato a offrire una possibilità di espressione e condivisione di emozioni sentimenti, paure, vissuti … sperimentati e incontrati nella costruzione del legame di attaccamento.

Di importanza fondamentale è offrire appoggio, ascolto, accoglienza e consiglio per la crescita del figlio. Spesso i genitori adottivi non hanno la conoscenza del vissuto del bambino per tanto non comprendono atteggiamenti comportamentali e affettivi destabilizzanti. Il distacco dalla madre naturale è un abbandono in qualsiasi forma venga processato. L’abbandono è un lutto. Questo va rielaborato nel corso della vita e preso a cuore in quanto esperienza traumatica. Attraverso l’utilizzo del medium artistico si vuole avvicinare questa tipologia di utenza supportando i genitori nelle loro ansie e perplessità offrendogli risposte autentiche, permettendo al bambino di rielaborare i suoi vissuti e crescere con un senso di identità autonomo. L’approccio artistico, non verbale, è indicato per affrontare tematiche profonde e difficilmente verbalizzabili, dal senso di colpa alla paura, al dolore che precede scelte, all’arrivo successivo di un figlio naturale.

Riteniamo che il lavoro con l’arteterpia e l’accompagnamento psicologico durante il percorso possano stimolare un contatto profondo, spontaneo e immediato con l’altro e possano facilitare il processo di attaccamento nella e alla nuova famiglia stimolando l’emersione di risorse emotive personali e creative sul piano inter e intrapersonale.

Modalità di intervento: gruppi di arteterapia a cadenza settimanale di bambini di età compresa tra 4-11 anni. Maggiore omogeneità possibile nell’abbinare le età e il tempo trascorso dall’adozione. Ascolto psicologico famigliare costruito sui bisogni specifici.

Dott. sa Antonella Agosti arteterapeuta clinica, Dott.sa Sara Lombardi, psicologa psicoterapeta

Info e Contatti: 3397159370/3663983274

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2021 Copyright Bresciabimbi
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura
P.I: 03628940987.
bresciabimbi.mail@pec.it