fbpx

Gi stivali di S. Nicolò

Gi stivali di S. Nicolò

Il 6 dicembre è la festa di San Nicolò (o San Nicola)

Il santo non è famosissimo nel bresciano ma gode di molta  fama in altre zone d’Italia, in particolare a Venezia, Trieste e a Bari, di cui ne è anche il patrono. Il santo viene dalla vicino Medio Oriente e i traffici commerciali del passato, siamo infatti nel 300 d.C, favorirono l’ “importazione”di questa tradizione.

Nicolò era un vescovo nato nell’attuale Turchia da famiglia benestante. Quando i  suoi genitori morirono di peste e Nicolò ereditò un ricco patrimonio, che utilizzò per aiutare i bisognosi. Si narra che regalasse cibo e denaro ai meno abbienti, calandoglielo anonimamente attraverso il camino o dalle finestre delle loro case. Secondo una leggenda, venuto a conoscenza del fatto che un nobile caduto in miseria volesse avviare le sue tre figlie alla prostituzione perché non poteva dar loro una dote per maritarsi decorosamente, Nicola decise di donare alla famiglia una grande quantità di denaro divisa in tre parti: dopo aver avvolto in un panno ciascuna di queste tre somme, le gettò nella casa dell’uomo in tre notti consecutive. Secondo un’altra leggenda  Nicolò resuscitò tre bambini che erano stati uccisi. Per questa e altre leggende, San Nicolò è famoso come protettore dei bambini.

San Nicola viene infatti rappresentato con mantello rosso, mitra e pastorale (cappello e bastone da vescovo)con  sacco con doni o soldi e bambini.

san_nicola

Nel tempo si consolidò la buona abitudine e generosità del Santo dando origine alla tradizione, sicchè molti bambini del mondo la mattina del 6 dicembre trovano regali per loro.

Come si sa non è l’unico in questo compito, dal passato abbiamo infatti ereditato diversi i santi che nel periodo dell’Avvento, ovvero il tempo che precede il Natale, distribuivano i doni ai bimbi. A seconda delle zone e delle tradizioni sono diversi i personaggi  che entro l’Epifania portano doni e sorprese. Il primo ad aprire “la stagione” è proprio San Nicolò. Nel mese di dicembre poi si susseguono Santa Lucia, Babbo Natale, Gesù bambino, i Re Magi, la Befana……

Tante sono le similitudini tra la san Nicolò e il Babbo Natale, infatti San Nicolò (o Santa Claus) diede proprio lo spunto per  Babbo Natale in un mix tra tradizioni, storie e  leggende varie e esigenze pubblicitarie.

Cercando in biblioteca ho trovato questa piccola storia che vede protagonista proprio San Nicolò. E’ una pubblicazione molto dolce con delle bellissime illustrazioni edito da Nord-Sud, che vi consiglio. Si intitola “Gli stivali di San Nicolò”

gli_stivali_san_nicolo_nord-sud

San Nicolò sta per arrivare e porterà regali a tutti i bambini buoni. Stefano però non è tranquillo, perché lui ha qualcosa da rimproverarsi! Ma… che sorpresa! Perfino San Nicolò – ogni tanto – fa delle cose che non si devono fare. Infine, tutti e due promettono alla mamma che in futuro si comporteranno meglio. Dopotutto, San Nicolò è proprio simpatico!

Leggi:


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Bimbi in cucina con BimbiChef!

bimbichef

Divertenti laboratori di cucina per diventare piccoli chef

Il 6 dicembre è la festa di San Nicolò (o San Nicola)

Il santo non è famosissimo nel bresciano ma gode di molta  fama in altre zone d’Italia, in particolare a Venezia, Trieste e a Bari, di cui ne è anche il patrono. Il santo viene dalla vicino Medio Oriente e i traffici commerciali del passato, siamo infatti nel 300 d.C, favorirono l’ “importazione”di questa tradizione.

Nicolò era un vescovo nato nell’attuale Turchia da famiglia benestante. Quando i  suoi genitori morirono di peste e Nicolò ereditò un ricco patrimonio, che utilizzò per aiutare i bisognosi. Si narra che regalasse cibo e denaro ai meno abbienti, calandoglielo anonimamente attraverso il camino o dalle finestre delle loro case. Secondo una leggenda, venuto a conoscenza del fatto che un nobile caduto in miseria volesse avviare le sue tre figlie alla prostituzione perché non poteva dar loro una dote per maritarsi decorosamente, Nicola decise di donare alla famiglia una grande quantità di denaro divisa in tre parti: dopo aver avvolto in un panno ciascuna di queste tre somme, le gettò nella casa dell’uomo in tre notti consecutive. Secondo un’altra leggenda  Nicolò resuscitò tre bambini che erano stati uccisi. Per questa e altre leggende, San Nicolò è famoso come protettore dei bambini.

San Nicola viene infatti rappresentato con mantello rosso, mitra e pastorale (cappello e bastone da vescovo)con  sacco con doni o soldi e bambini.

san_nicola

Nel tempo si consolidò la buona abitudine e generosità del Santo dando origine alla tradizione, sicchè molti bambini del mondo la mattina del 6 dicembre trovano regali per loro.

Come si sa non è l’unico in questo compito, dal passato abbiamo infatti ereditato diversi i santi che nel periodo dell’Avvento, ovvero il tempo che precede il Natale, distribuivano i doni ai bimbi. A seconda delle zone e delle tradizioni sono diversi i personaggi  che entro l’Epifania portano doni e sorprese. Il primo ad aprire “la stagione” è proprio San Nicolò. Nel mese di dicembre poi si susseguono Santa Lucia, Babbo Natale, Gesù bambino, i Re Magi, la Befana……

Tante sono le similitudini tra la san Nicolò e il Babbo Natale, infatti San Nicolò (o Santa Claus) diede proprio lo spunto per  Babbo Natale in un mix tra tradizioni, storie e  leggende varie e esigenze pubblicitarie.

Cercando in biblioteca ho trovato questa piccola storia che vede protagonista proprio San Nicolò. E’ una pubblicazione molto dolce con delle bellissime illustrazioni edito da Nord-Sud, che vi consiglio. Si intitola “Gli stivali di San Nicolò”

gli_stivali_san_nicolo_nord-sud

San Nicolò sta per arrivare e porterà regali a tutti i bambini buoni. Stefano però non è tranquillo, perché lui ha qualcosa da rimproverarsi! Ma… che sorpresa! Perfino San Nicolò – ogni tanto – fa delle cose che non si devono fare. Infine, tutti e due promettono alla mamma che in futuro si comporteranno meglio. Dopotutto, San Nicolò è proprio simpatico!

Leggi:


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Animatori

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087