fbpx

I migliori consigli per aiutare il tuo bambino a riposare meglio

I migliori consigli per aiutare il tuo bambino a riposare meglio
  • Home
  • I migliori consigli per aiutare il tuo bambino a riposare meglio

Negli ultimi tempi sono sempre di più i genitori che si trovano ad affrontare il problema dello scarso sonno dei propri bambini.
Ecco perciò qualche consiglio utile che permetterà di rendere la vita migliore sia ai più piccoli, che ai genitori stessi.

Portare il bambino al giusto rilassamento

Un errore molto comune che possono commettere i genitori è quello di iperstimolare il proprio bambino.
I neonati e bambini che non dormono molto nelle ore notturne, nell’arco della giornata vanno tenuti tranquilli.
Ciò vuol dire evitare attività che possano risultare molto intense per lo stesso. Ancor più importante per i bambini irrequieti che non si adattano facilmente alla vita extrauterina.

Scegliere con attenzione l’orario per il sonno

Molti neo-genitori vanno in difficoltà per quanto concerne lo scarso sonno dei propri piccoli. Non bisogna preoccuparsi, anche perché ci sono soluzioni molto efficienti come appositi corsi forniti da portali come Genitore Informato.

Il bambino deve imparare che il letto è il posto dove bisogna riposare e dormire: questo vuol dire che è preferibile tenere lontani giocattoli e oggetti che possano fargli associare quell’ambiente a un tipo di attività differente.

Andare a letto deve perciò essere un rituale vero e proprio, cercando di mantenere un’abitudine costante nel corso del tempo.

Accompagnare i bambini mentre vanno a letto

È molto difficile che un bambino possa addormentarsi da solo, motivo per cui diventa fondamentale la figura genitoriale che deve “guidarlo” al sonno. Non sempre avviene in modo semplice e, soprattutto, immediato il passaggio dalla fase di veglia a quella del sonno.

Questo significa che non si può certo pensare che un bambino si addormenti in un batter d’occhio non appena si posiziona a letto. Sarebbe dunque preferibile che il genitore accompagni il proprio bambino, così da creare la giusta atmosfera affinché si rilassi e possa entrare in fase REM.

Rilassare il bambino con un bagnetto di sera

Il calore può essere un grande aiuto per quel che riguarda la possibilità di far prendere sonno ai propri bambini. In particolare, è bene ricordare che un bel bagno caldo serale potrebbe essere un’ottima soluzione per far addormentare il proprio bambino. Abbinare questo a un massaggio rilassante sarà un’ottima mossa affinché il bambino si rilassi facilmente.

Molte mamme optano anche per un bel bagno insieme, così da sfruttare adeguatamente quel contatto tra la pelle che possa creare la giusta sintonia. La stessa, va conservata nel momento in cui lo si accompagna a letto così da portarlo a un addormentamento efficace.

L’utilità del contatto con le mani di mamma e papà

Per un bambino, dormire da solo all’interno della propria culla o del lettino, potrebbe essere un piccolo “trauma”, avvertendo la lontananza dei genitori. Ecco perché, per evitare che si agitino, è bene adagiare la mano sulla schiena o anche sulla testa, accarezzandolo delicatamente.

Il calore di una mano che il piccolo avvertirà come sicura potrà aiutarlo ad addormentarsi e non svegliarsi nelle ore notturne. Gradatamente si possono poi togliere le mani così da non far spaventare il bambino che potrebbe svegliarsi e agitarsi.

Quello che serve precisare è che i genitori devono tenere in considerazione che nulla avviene per caso: il che vuol dire che bisogna sfruttare una serie di accorgimenti che permetteranno non solo di migliorare il sonno del bambino, ma anche la qualità di quello dei genitori.



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Negli ultimi tempi sono sempre di più i genitori che si trovano ad affrontare il problema dello scarso sonno dei propri bambini.
Ecco perciò qualche consiglio utile che permetterà di rendere la vita migliore sia ai più piccoli, che ai genitori stessi.

Portare il bambino al giusto rilassamento

Un errore molto comune che possono commettere i genitori è quello di iperstimolare il proprio bambino.
I neonati e bambini che non dormono molto nelle ore notturne, nell’arco della giornata vanno tenuti tranquilli.
Ciò vuol dire evitare attività che possano risultare molto intense per lo stesso. Ancor più importante per i bambini irrequieti che non si adattano facilmente alla vita extrauterina.

Scegliere con attenzione l’orario per il sonno

Molti neo-genitori vanno in difficoltà per quanto concerne lo scarso sonno dei propri piccoli. Non bisogna preoccuparsi, anche perché ci sono soluzioni molto efficienti come appositi corsi forniti da portali come Genitore Informato.

Il bambino deve imparare che il letto è il posto dove bisogna riposare e dormire: questo vuol dire che è preferibile tenere lontani giocattoli e oggetti che possano fargli associare quell’ambiente a un tipo di attività differente.

Andare a letto deve perciò essere un rituale vero e proprio, cercando di mantenere un’abitudine costante nel corso del tempo.

Accompagnare i bambini mentre vanno a letto

È molto difficile che un bambino possa addormentarsi da solo, motivo per cui diventa fondamentale la figura genitoriale che deve “guidarlo” al sonno. Non sempre avviene in modo semplice e, soprattutto, immediato il passaggio dalla fase di veglia a quella del sonno.

Questo significa che non si può certo pensare che un bambino si addormenti in un batter d’occhio non appena si posiziona a letto. Sarebbe dunque preferibile che il genitore accompagni il proprio bambino, così da creare la giusta atmosfera affinché si rilassi e possa entrare in fase REM.

Rilassare il bambino con un bagnetto di sera

Il calore può essere un grande aiuto per quel che riguarda la possibilità di far prendere sonno ai propri bambini. In particolare, è bene ricordare che un bel bagno caldo serale potrebbe essere un’ottima soluzione per far addormentare il proprio bambino. Abbinare questo a un massaggio rilassante sarà un’ottima mossa affinché il bambino si rilassi facilmente.

Molte mamme optano anche per un bel bagno insieme, così da sfruttare adeguatamente quel contatto tra la pelle che possa creare la giusta sintonia. La stessa, va conservata nel momento in cui lo si accompagna a letto così da portarlo a un addormentamento efficace.

L’utilità del contatto con le mani di mamma e papà

Per un bambino, dormire da solo all’interno della propria culla o del lettino, potrebbe essere un piccolo “trauma”, avvertendo la lontananza dei genitori. Ecco perché, per evitare che si agitino, è bene adagiare la mano sulla schiena o anche sulla testa, accarezzandolo delicatamente.

Il calore di una mano che il piccolo avvertirà come sicura potrà aiutarlo ad addormentarsi e non svegliarsi nelle ore notturne. Gradatamente si possono poi togliere le mani così da non far spaventare il bambino che potrebbe svegliarsi e agitarsi.

Quello che serve precisare è che i genitori devono tenere in considerazione che nulla avviene per caso: il che vuol dire che bisogna sfruttare una serie di accorgimenti che permetteranno non solo di migliorare il sonno del bambino, ma anche la qualità di quello dei genitori.



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2021 Copyright Bresciabimbi
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura
P.I: 03628940987.
bresciabimbi.mail@pec.it