fbpx

Bonus Famiglia 2019

Bonus Famiglia 2019

La Regione Lombardia ha riattivato  per il 2019 il Bonus Famiglia

Il Bonus Famiglia è un contributo economico, un sostegno,  per le famiglie in attesa di un figlio o che adottano e che si trovano in condizione di vulnerabilità per sostenere il tempo dell’attesa e delle prime cure
Si tratta in sostanza di un contributo  per figlio sia in caso di gravidanza sia in caso di adozione.

Chi può beneficiare del Bonus Famiglia?

Famiglie vulnerabili o unico genitore (nucleo mono-geniotriale) con presenza di donne in gravidanza e famiglie adottive che rispettano i seguenti criteri:

  • essere residente in Lombardia continuativamente da almeno 5 anni, questo per entrambi i genitori
  •  ISEE/DSU in corso di validità inferiore o uguale a € 22.000,00
  • l’altro genitore non ha presentato domanda per il Bonus Famiglia 2019 per il medesimo figlio
  • non essere titolare di altre agevolazioni a valere su analoghe iniziative attivate a livello comunale o nazionale a sostegno della natalità (entrambi i genitori)

Cosa serve per inoltrare la domanda?

Oltre chiaramente ai propri dati personali ed anagrafici è necessario presentare anche le seguenti ulteriori dichiarazioni sostitutive di certificazioni :

  • attestazione  dell’anno di inizio della residenza;
  • ISEE/DSU in corso di validità, rilasciato ai sensi del D.P.C.M. 159/2013 inferiore o uguale a € 22.000,00, con indicazione data di rilascio, numero identificativo dell’ISEE/DSU, importo valore ISEE;
  • di non essere titolare o non aver presentato domanda per contributi analoghi (per entrambi i genitori)
  • certificato di gravidanza data presunta del parto
  • certificazione di eventuale gravidanza plurima
  • Sentenza di adozione o decreto di collocamento del minore in famiglia con data della sentenza di adozione/decreto di collocamento in famiglia del minore; numero figli adottati;
  • Scheda di avvenuto colloquio per la valutazione della condizione di vulnerabilità

A quanto ammonta il bonus?

In caso di gravidanza viene definito un progetto personalizzato per gestire al meglio la gestione della situazione dopo a nascita. Il contributo di € 1.500,00 è erogato in tranches di uguale importo

  • I rata – entro 60 giorni dalla validazione della domanda e, in ogni caso, entro 30 giorni dalla sottoscrizione del progetto personalizzato;
  • II rata –  entro 30 giorni dalla presentazione della tessera sanitaria del neonato, a nascita avvenuta, o appunto dalla nascita

In caso di adozione non è previsto i progetto personalizzato e il contributo viene riconosciuto in un’unica soluzione entro i 60 giorni dalla validazione della domanda;

La misura non rileva ai fini degli aiuti di stato essendo il contributo destinato al singolo individuo.

In caso di gravidanze/adozioni gemellari, il genitore riceve il contributo moltiplicato per il numero di figli.

Come inoltrare la domanda?

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo  www.bandi.servizirl.it

Tutti i dettagli relativi alla procedura guidata di presentazione delle domande saranno definiti all’interno di un Manuale appositamente predisposto che verrà reso disponibile all’interno del Portale di Regione Lombardia www.bandi.regione.lombardia.it nella sezione relativa al Bando.

Le domande possono essere presentate previa registrazione\autenticazione in Bandi online, esclusivamente attraverso:

SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale: è un codice personale che consente di accedere da qualsiasi dispositivo e di essere riconosciuto da tutti i portali della Pubblica Amministrazione.

oppure

CNS – Carta Nazionale dei Servizi/CRS – Carta Regionale dei Servizi.

La domanda deve essere presentata da parte della madre o del padre del nascituro/figlio adottato.

Nel caso in cui la richiedente sia minorenne, la domanda deve essere sottoscritta da coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, tutore.

Da quando è possibile richiedere il bonus?

A partire dalle ore 10:00 del 16 gennaio  fino al 30 giugno 2019

Per maggiori informazioni vedi sito Regione Lombardia  dove è anche possibile scaricare i moduli da presentare


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Bimbi in cucina con BimbiChef!

bimbichef

Divertenti laboratori di cucina per diventare piccoli chef

La Regione Lombardia ha riattivato  per il 2019 il Bonus Famiglia

Il Bonus Famiglia è un contributo economico, un sostegno,  per le famiglie in attesa di un figlio o che adottano e che si trovano in condizione di vulnerabilità per sostenere il tempo dell’attesa e delle prime cure
Si tratta in sostanza di un contributo  per figlio sia in caso di gravidanza sia in caso di adozione.

Chi può beneficiare del Bonus Famiglia?

Famiglie vulnerabili o unico genitore (nucleo mono-geniotriale) con presenza di donne in gravidanza e famiglie adottive che rispettano i seguenti criteri:

  • essere residente in Lombardia continuativamente da almeno 5 anni, questo per entrambi i genitori
  •  ISEE/DSU in corso di validità inferiore o uguale a € 22.000,00
  • l’altro genitore non ha presentato domanda per il Bonus Famiglia 2019 per il medesimo figlio
  • non essere titolare di altre agevolazioni a valere su analoghe iniziative attivate a livello comunale o nazionale a sostegno della natalità (entrambi i genitori)

Cosa serve per inoltrare la domanda?

Oltre chiaramente ai propri dati personali ed anagrafici è necessario presentare anche le seguenti ulteriori dichiarazioni sostitutive di certificazioni :

  • attestazione  dell’anno di inizio della residenza;
  • ISEE/DSU in corso di validità, rilasciato ai sensi del D.P.C.M. 159/2013 inferiore o uguale a € 22.000,00, con indicazione data di rilascio, numero identificativo dell’ISEE/DSU, importo valore ISEE;
  • di non essere titolare o non aver presentato domanda per contributi analoghi (per entrambi i genitori)
  • certificato di gravidanza data presunta del parto
  • certificazione di eventuale gravidanza plurima
  • Sentenza di adozione o decreto di collocamento del minore in famiglia con data della sentenza di adozione/decreto di collocamento in famiglia del minore; numero figli adottati;
  • Scheda di avvenuto colloquio per la valutazione della condizione di vulnerabilità

A quanto ammonta il bonus?

In caso di gravidanza viene definito un progetto personalizzato per gestire al meglio la gestione della situazione dopo a nascita. Il contributo di € 1.500,00 è erogato in tranches di uguale importo

  • I rata – entro 60 giorni dalla validazione della domanda e, in ogni caso, entro 30 giorni dalla sottoscrizione del progetto personalizzato;
  • II rata –  entro 30 giorni dalla presentazione della tessera sanitaria del neonato, a nascita avvenuta, o appunto dalla nascita

In caso di adozione non è previsto i progetto personalizzato e il contributo viene riconosciuto in un’unica soluzione entro i 60 giorni dalla validazione della domanda;

La misura non rileva ai fini degli aiuti di stato essendo il contributo destinato al singolo individuo.

In caso di gravidanze/adozioni gemellari, il genitore riceve il contributo moltiplicato per il numero di figli.

Come inoltrare la domanda?

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo  www.bandi.servizirl.it

Tutti i dettagli relativi alla procedura guidata di presentazione delle domande saranno definiti all’interno di un Manuale appositamente predisposto che verrà reso disponibile all’interno del Portale di Regione Lombardia www.bandi.regione.lombardia.it nella sezione relativa al Bando.

Le domande possono essere presentate previa registrazione\autenticazione in Bandi online, esclusivamente attraverso:

SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale: è un codice personale che consente di accedere da qualsiasi dispositivo e di essere riconosciuto da tutti i portali della Pubblica Amministrazione.

oppure

CNS – Carta Nazionale dei Servizi/CRS – Carta Regionale dei Servizi.

La domanda deve essere presentata da parte della madre o del padre del nascituro/figlio adottato.

Nel caso in cui la richiedente sia minorenne, la domanda deve essere sottoscritta da coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, tutore.

Da quando è possibile richiedere il bonus?

A partire dalle ore 10:00 del 16 gennaio  fino al 30 giugno 2019

Per maggiori informazioni vedi sito Regione Lombardia  dove è anche possibile scaricare i moduli da presentare


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Animatori

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087