fbpx

Cos’è il peso ponderale?

Cos’è il peso ponderale?

Peso ponderale (ovvero il peso del vostro bimbo/a)

Come riconoscerlo?

Per diagnosticare il peso del proprio bimbo è opportuno conoscere alcuni parametri.

Per i piccoli  fino ai 24 mesi di vita si considera il  rapporto peso/lunghezza. Inserendo questi due valori nelle tabelle di riferimento si calcolano i centili e si può valutare l’andamento della curva di crescita. L’85° centile  per il sovrappeso, il 95° centile, per l’obesità (vedi le tabelle di riferimento: http://www.cdc.gov/ );

Dopo i 24 mesi di vita del bambinio invece si valuta il peso ponderale utilizzando BMI o IMC (Indice di Massa Corporea) è un indice di riferimento per il peso ideale calcolato sempre in base all’altezza ed al peso attuale. E’ possibile calcolare il valore BMI del proprio bimbo inserendo pochi dati nel calcolatore di indice di massa corporale infantile.

Si consiglia la valutazione dell’accrescimento staturo-ponderale (altezza-peso) del bambino con frequenza adeguata all’età ed alla velocità di accrescimento almeno una volta all’anno dopo i due anni di vita, da parte del pediatra di fiducia.

Come contenerlo se eccessivo?

Semplici ma sane abitudini alimentari per tutta la famiglia aiutano a contenere e prevenire problemi di peso eccessivo nei bambini.

Non bisognerebbe mai dimenticarsi di:

• consumare la prima colazione

• consumare il maggior numero di pasti possibile in famiglia

• utilizzare piatti di piccole dimensioni e porzioni moderate

• condividere le scelte alimentari con i figli per una corretta alimentazione

• evitare di utilizzare il cibo come premio o castigo

• evitare la proibizione di alcuni alimenti

• evitare l’uso di bevande dolcificate al posto dell’acqua ed ai pasti

• evitare l’uso dei succhi di frutta come sostituti della frutta

• incrementare l’uso di frutta, verdura, ortaggi e legumi nell’alimentazione abituale della famiglia (si consiglia di assumere 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura e 3-4 volte alla settimana i legumi)

 

Oltre a buone pratiche alimentari è inoltre importante tenere sotto controllo la sedentarietà dei bambini, in particolare il rapporto con la televisione, quindi:

• controllare l’uso della TV da parte dei figli:

• spegnere la TV durante i pasti

• non permettere la TV nella stanza da letto dei bambini

• limitare il tempo di TV a non più di due ore al giorno

• spiegare ai bambini il vero scopo degli spot pubblicitari

 

Incrementare le possibilità di praticare attività fisica per tutta la famiglia ogni giorno:

• limitare l’uso del computer e dei videogames

• incrementare l’abitudine a camminare insieme per raggiungere scuola, palestra, chiesa, ecc. invece di utilizzare l’auto

• permettere la pratica di attività sportive piacevoli e gradite ai figli, compatibilmente con le risorse economiche familiari

 

(da “Obesità del bambino e dell’adolescente: consensus su prevenzione, diagnosi e terapia” edito da Istituto Scotti-Bassani in collaborazione Società Italiana di Pediatria)

Ringrazio per questo articolo
la dott.ssa Paola Cavagnoli
dietista e nutrizionista
opera presso Spazio La Libellula
328 136 38 62
Paola.cavagnoli@gmail.com

⇒ Scopri di più sul mondo dello Spazio La Libellula


Potrebbe anche interessarti:

Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Bimbi in cucina con BimbiChef!

bimbichef

Divertenti laboratori di cucina per diventare piccoli chef

Peso ponderale (ovvero il peso del vostro bimbo/a)

Come riconoscerlo?

Per diagnosticare il peso del proprio bimbo è opportuno conoscere alcuni parametri.

Per i piccoli  fino ai 24 mesi di vita si considera il  rapporto peso/lunghezza. Inserendo questi due valori nelle tabelle di riferimento si calcolano i centili e si può valutare l’andamento della curva di crescita. L’85° centile  per il sovrappeso, il 95° centile, per l’obesità (vedi le tabelle di riferimento: http://www.cdc.gov/ );

Dopo i 24 mesi di vita del bambinio invece si valuta il peso ponderale utilizzando BMI o IMC (Indice di Massa Corporea) è un indice di riferimento per il peso ideale calcolato sempre in base all’altezza ed al peso attuale. E’ possibile calcolare il valore BMI del proprio bimbo inserendo pochi dati nel calcolatore di indice di massa corporale infantile.

Si consiglia la valutazione dell’accrescimento staturo-ponderale (altezza-peso) del bambino con frequenza adeguata all’età ed alla velocità di accrescimento almeno una volta all’anno dopo i due anni di vita, da parte del pediatra di fiducia.

Come contenerlo se eccessivo?

Semplici ma sane abitudini alimentari per tutta la famiglia aiutano a contenere e prevenire problemi di peso eccessivo nei bambini.

Non bisognerebbe mai dimenticarsi di:

• consumare la prima colazione

• consumare il maggior numero di pasti possibile in famiglia

• utilizzare piatti di piccole dimensioni e porzioni moderate

• condividere le scelte alimentari con i figli per una corretta alimentazione

• evitare di utilizzare il cibo come premio o castigo

• evitare la proibizione di alcuni alimenti

• evitare l’uso di bevande dolcificate al posto dell’acqua ed ai pasti

• evitare l’uso dei succhi di frutta come sostituti della frutta

• incrementare l’uso di frutta, verdura, ortaggi e legumi nell’alimentazione abituale della famiglia (si consiglia di assumere 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura e 3-4 volte alla settimana i legumi)

 

Oltre a buone pratiche alimentari è inoltre importante tenere sotto controllo la sedentarietà dei bambini, in particolare il rapporto con la televisione, quindi:

• controllare l’uso della TV da parte dei figli:

• spegnere la TV durante i pasti

• non permettere la TV nella stanza da letto dei bambini

• limitare il tempo di TV a non più di due ore al giorno

• spiegare ai bambini il vero scopo degli spot pubblicitari

 

Incrementare le possibilità di praticare attività fisica per tutta la famiglia ogni giorno:

• limitare l’uso del computer e dei videogames

• incrementare l’abitudine a camminare insieme per raggiungere scuola, palestra, chiesa, ecc. invece di utilizzare l’auto

• permettere la pratica di attività sportive piacevoli e gradite ai figli, compatibilmente con le risorse economiche familiari

 

(da “Obesità del bambino e dell’adolescente: consensus su prevenzione, diagnosi e terapia” edito da Istituto Scotti-Bassani in collaborazione Società Italiana di Pediatria)

Ringrazio per questo articolo
la dott.ssa Paola Cavagnoli
dietista e nutrizionista
opera presso Spazio La Libellula
328 136 38 62
Paola.cavagnoli@gmail.com

⇒ Scopri di più sul mondo dello Spazio La Libellula


Potrebbe anche interessarti:

Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087