fbpx

Energia: quanto consumano le famiglie italiane?

Energia: quanto consumano le famiglie italiane?

Il bilancio familiare viene spesso messo a rischio dalle bollette, i cui importi in molti casi sforano le medie e presuppongono dunque dei costi mensili molto alti.
Eppure, si può sempre imparare a risparmiare, tagliando gli sprechi senza per questo abbassare la qualità della vita e il comfort in casa.

Ecco perché oggi andremo ad analizzare i consumi delle famiglie della Penisola e i migliori consigli per risparmiare energia.

Quanto consumano le famiglie italiane

Stando alle ultime rilevazioni, una famiglia italiana media consuma circa 2.700 kilowattora l’anno, se si considera un impiego di potenza pari a 3 kW e un nucleo familiare di quattro individui. Sono queste le considerazioni pubblicate da ARERA, in riferimento alle medie di consumo del 2020, ma è chiaro che si tratta soltanto della punta dell’iceberg.

Questo per via del fatto che le abitudini di consumo variano da famiglia a famiglia, di conseguenza ci sono dei nuclei familiari che consumano di più e altri che – invece – riescono a risparmiare meglio sugli sprechi. Fra i vari fattori che incidono sul consumo si trova ovviamente il numero di persone in casa, insieme al numero e alla tipologia di elettrodomestici impiegati.

Nella lista occorre inserire anche la struttura della casa e la sua metratura, oltre al tempo che le persone passano fra le quattro mura domestiche. Per fare un esempio concreto, un’abitazione con due lavoratori in smart working avrà dei consumi superiori ad altre case.

Come risparmiare sul consumo di energia elettrica?

Alla luce dei costi in bolletta, e del periodo di crisi che l’Italia sta vivendo, è importante per una famiglia imparare a risparmiare sui consumi e dunque sulle spese in bolletta.

In questo caso si suggerisce di valutare alcune tra le offerte luce e gas disponibili online, per trovare la tariffa più adatta alle proprie abitudini di consumo.

Chiaramente non basta questo per abbassare l’importo delle bollette, ma si tratta di una prima fondamentale pietra sulla quale costruire un progetto di risparmio completo. Si consiglia ad esempio di fare molta attenzione all’uso delle lampade, preferendo quelle a LED e installando dei sensori intelligenti, in grado di spegnerle e di accenderle in automatico in base alla presenza umana.

Occhio, poi, all’utilizzo degli elettrodomestici: per prima cosa bisogna scegliere i modelli con una classe energetica sostenibile (da A+ a salire), manutenerli nella maniera corretta ed utilizzarli nel modo giusto.

Per fare un esempio concreto, meglio sfruttare i programmi ECO disponibili sia per le lavatrici di ultima generazione, sia per la lavastoviglie. Un altro suggerimento utile riguarda lo stand by dei dispositivi elettronici, da evitare, in quanto spreca energia.



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Il bilancio familiare viene spesso messo a rischio dalle bollette, i cui importi in molti casi sforano le medie e presuppongono dunque dei costi mensili molto alti.
Eppure, si può sempre imparare a risparmiare, tagliando gli sprechi senza per questo abbassare la qualità della vita e il comfort in casa.

Ecco perché oggi andremo ad analizzare i consumi delle famiglie della Penisola e i migliori consigli per risparmiare energia.

Quanto consumano le famiglie italiane

Stando alle ultime rilevazioni, una famiglia italiana media consuma circa 2.700 kilowattora l’anno, se si considera un impiego di potenza pari a 3 kW e un nucleo familiare di quattro individui. Sono queste le considerazioni pubblicate da ARERA, in riferimento alle medie di consumo del 2020, ma è chiaro che si tratta soltanto della punta dell’iceberg.

Questo per via del fatto che le abitudini di consumo variano da famiglia a famiglia, di conseguenza ci sono dei nuclei familiari che consumano di più e altri che – invece – riescono a risparmiare meglio sugli sprechi. Fra i vari fattori che incidono sul consumo si trova ovviamente il numero di persone in casa, insieme al numero e alla tipologia di elettrodomestici impiegati.

Nella lista occorre inserire anche la struttura della casa e la sua metratura, oltre al tempo che le persone passano fra le quattro mura domestiche. Per fare un esempio concreto, un’abitazione con due lavoratori in smart working avrà dei consumi superiori ad altre case.

Come risparmiare sul consumo di energia elettrica?

Alla luce dei costi in bolletta, e del periodo di crisi che l’Italia sta vivendo, è importante per una famiglia imparare a risparmiare sui consumi e dunque sulle spese in bolletta.

In questo caso si suggerisce di valutare alcune tra le offerte luce e gas disponibili online, per trovare la tariffa più adatta alle proprie abitudini di consumo.

Chiaramente non basta questo per abbassare l’importo delle bollette, ma si tratta di una prima fondamentale pietra sulla quale costruire un progetto di risparmio completo. Si consiglia ad esempio di fare molta attenzione all’uso delle lampade, preferendo quelle a LED e installando dei sensori intelligenti, in grado di spegnerle e di accenderle in automatico in base alla presenza umana.

Occhio, poi, all’utilizzo degli elettrodomestici: per prima cosa bisogna scegliere i modelli con una classe energetica sostenibile (da A+ a salire), manutenerli nella maniera corretta ed utilizzarli nel modo giusto.

Per fare un esempio concreto, meglio sfruttare i programmi ECO disponibili sia per le lavatrici di ultima generazione, sia per la lavastoviglie. Un altro suggerimento utile riguarda lo stand by dei dispositivi elettronici, da evitare, in quanto spreca energia.



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087