fbpx

Giochi di imitazione: così la cucina giocattolo insegna la quotidianità

Giochi di imitazione: così la cucina giocattolo insegna la quotidianità
  • Home
  • Giochi di imitazione: così la cucina giocattolo insegna la quotidianità

Sappiamo bene quanto sia importante fare in modo che i nostri figli crescano sani, forti e felici.

Dobbiamo sempre metterli in condizione di immergersi nel mondo che li circonda in modo tale da saper affrontare qualsiasi situazione, più o meno complessa che sia. E’ attraverso i momenti di gioco che diventa possibile apprendere concetti elaborati e crescere in maniera armoniosa.

E ci sono alcuni balocchi che più di altri sono in grado, attraverso l’emulazione, di calare i piccoli nella quotidianità che è fatta di gesti semplici e ricorrenti. I giochi di cucina sono tra questi, perché consentono di replicare i comportamenti degli adulti e apprenderne l’utilità sempre però nel nome del divertimento e della spensieratezza.

Cucine complete e singoli elettrodomestici: come scegliere

Le cucine per bambini sono complete di ogni cosa possa aver bisogno un piccolo chef, a cominciare da forno e lavandino ma anche piano cottura, frigo e forno o lavastoviglie. Piatti, bicchieri ed elettrodomestici diversi completano poi il quadro.

E’ sempre bene lasciare piena libertà d’azione al bambino, che dovrà essere libero di cucinare come vuole e di offrire qualcosa da bere o da mangiare. Non esitate ad accettare l’invito!. Una regola d’oro per quanto riguarda l’età migliore per regalare una cucina giocattolo non c’è, resta il fatto che è sempre bene orientarsi verso un simile dopo a partire dai 3 anni di età.

E’ infatti tra i 3 e i 6 anni che il processo di imitazione dei bambini si struttura e dunque in questa fascia di età un gioco come quello della cucina può risultare di maggior supporto per il processo formativo e di crescita personale.

Ci sono cucine complete oppure singoli elettrodomestici da comporre (forno, macchinetta del caffè e così via), con le prime che solitamente hanno un’altezza minima che è proprio pensata per bambini più grandi. Ma come scegliere il modello perfetto da regalare? Ci sono alcuni aspetti da valutare, vediamo quali.

Modelli in plastica e legno, dimensioni e gusti personali

Per prima cosa dobbiamo valutare le dimensioni della cucina per bambini, sia per quanto riguarda lo spazio che avete in mente di assegnargli nel contesto domestico sia in relazione all’età del bambino che la riceverà.

Occorre infatti fare sempre in modo che i piccoli non si debbano ritrovare a giocare in spazi eccessivamente angusti. Ci si deve inoltre accertare che i materiali impiegati per la realizzazione della cucina siano atossici certificati, inoltre è sempre bene evitare di optare per brand sconosciuti e comunque mai scegliere prodotti che non siano provvisti della targa CE. Ovviamente al momento della scelta si dovrà anche fare attenzione ad assecondare i gusti personali dei bambini, visto che l’obiettivo è quello di farli il più felici possibile.

Non mancano i modelli in plastica della quale occorre quindi sondare la qualità, mentre si fanno sempre più strada le varianti in legno che sono senza dubbio più solide e anche più realistiche (anche se spesso hanno meno dettagli). Salubrità e sostenibilità dei materiali sono tratti essenziali da valutare al momento dell’acquisto.



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Sappiamo bene quanto sia importante fare in modo che i nostri figli crescano sani, forti e felici.

Dobbiamo sempre metterli in condizione di immergersi nel mondo che li circonda in modo tale da saper affrontare qualsiasi situazione, più o meno complessa che sia. E’ attraverso i momenti di gioco che diventa possibile apprendere concetti elaborati e crescere in maniera armoniosa.

E ci sono alcuni balocchi che più di altri sono in grado, attraverso l’emulazione, di calare i piccoli nella quotidianità che è fatta di gesti semplici e ricorrenti. I giochi di cucina sono tra questi, perché consentono di replicare i comportamenti degli adulti e apprenderne l’utilità sempre però nel nome del divertimento e della spensieratezza.

Cucine complete e singoli elettrodomestici: come scegliere

Le cucine per bambini sono complete di ogni cosa possa aver bisogno un piccolo chef, a cominciare da forno e lavandino ma anche piano cottura, frigo e forno o lavastoviglie. Piatti, bicchieri ed elettrodomestici diversi completano poi il quadro.

E’ sempre bene lasciare piena libertà d’azione al bambino, che dovrà essere libero di cucinare come vuole e di offrire qualcosa da bere o da mangiare. Non esitate ad accettare l’invito!. Una regola d’oro per quanto riguarda l’età migliore per regalare una cucina giocattolo non c’è, resta il fatto che è sempre bene orientarsi verso un simile dopo a partire dai 3 anni di età.

E’ infatti tra i 3 e i 6 anni che il processo di imitazione dei bambini si struttura e dunque in questa fascia di età un gioco come quello della cucina può risultare di maggior supporto per il processo formativo e di crescita personale.

Ci sono cucine complete oppure singoli elettrodomestici da comporre (forno, macchinetta del caffè e così via), con le prime che solitamente hanno un’altezza minima che è proprio pensata per bambini più grandi. Ma come scegliere il modello perfetto da regalare? Ci sono alcuni aspetti da valutare, vediamo quali.

Modelli in plastica e legno, dimensioni e gusti personali

Per prima cosa dobbiamo valutare le dimensioni della cucina per bambini, sia per quanto riguarda lo spazio che avete in mente di assegnargli nel contesto domestico sia in relazione all’età del bambino che la riceverà.

Occorre infatti fare sempre in modo che i piccoli non si debbano ritrovare a giocare in spazi eccessivamente angusti. Ci si deve inoltre accertare che i materiali impiegati per la realizzazione della cucina siano atossici certificati, inoltre è sempre bene evitare di optare per brand sconosciuti e comunque mai scegliere prodotti che non siano provvisti della targa CE. Ovviamente al momento della scelta si dovrà anche fare attenzione ad assecondare i gusti personali dei bambini, visto che l’obiettivo è quello di farli il più felici possibile.

Non mancano i modelli in plastica della quale occorre quindi sondare la qualità, mentre si fanno sempre più strada le varianti in legno che sono senza dubbio più solide e anche più realistiche (anche se spesso hanno meno dettagli). Salubrità e sostenibilità dei materiali sono tratti essenziali da valutare al momento dell’acquisto.



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2021 Copyright Bresciabimbi
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura
P.I: 03628940987.
bresciabimbi.mail@pec.it