fbpx

Giornata per i Diritti dell’Infanzia

Giornata per i Diritti dell’Infanzia
  • Home
  • Giornata per i Diritti dell’Infanzia

Il 20 novembre  1989, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato il trattato sui diritti umani più condiviso e ratificato di tutti i tempi: la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Il testo, costruito armonizzando differenti esperienze culturali e giuridiche, enuncia per la prima volta i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e le bambine del mondo.

Tutti i genitori e gli adulti responsabili dovrebbero conoscere in dettaglio questo documento al fine di essere, ognuno nel proprio ambiente e attraverso le proprie opportunità, difensori consapevoli e convinti dei diritti di ogni bambino che nasce.

Il documento vede nei bambini e negli adolescenti non solo degli oggetti di tutela, ma soprattutto dei soggetti di diritto, proponendo una nuova consapevolezza sul valore che l’infanzia rappresenta per l’intero pianeta.

Il trattato completo al seguente link , questi i punti principali affrontati dai vari articoli

diritti_bambini_pimpa

  • Chi ha meno di 18 anni ha tutti i diritti elencati nella convenzione.
  • Ogni bambino e ragazzo ha i diritti elencati nella convenzione; non ha importanza il colore della pelle, né il sesso, né la religione, non ha importanza che lingua parla, né se ha disabilità o meno, né se è ricco o povero.
  • Il Governo e i genitori devono fare quello che è meglio per tutelare il benessere del bambino
  • Tutti devono riconoscere che i bambini hanno il diritto alla vita
  • Ogni bimbo ha il diritto di avere un nome, una nazionalità e il diritto di conoscere i tuoi genitori e di venire accudito da loro.
  • Il bambino non può essere separato, contro la sua volontà, dai genitori. La legge può decidere diversamente quando il bambino viene maltrattato. Il bambino separato dai genitori deve mantenere i contatti con essi. Quando la separazione avviene per azione di uno Stato (carcerazione dei genitori, deportazione, ecc.) il bambino deve essere informato del luogo dove si trovano i suoi genitori
  • Il bambino ha diritto ad andare in qualsiasi Stato per unirsi ai genitori. Se i genitori abitano in Stati diversi, il bambino ha diritto di mantenersi in contatto con loro.
  • Il bambino non può essere portato in un altro Stato illecitamente. Tutti gli Stati si devono mettere d’accordo per garantire questo diritto.
  • Il bambino deve poter esprimere la propria opinione su tutte le cose che lo riguardano. Quando si prendono decisioni che lo interessano, prima deve essere ascoltato.
  • Il bambino ha il diritto di imparare e di esprimersi per mezzo delle parole, della scrittura, dell’arte e così via, a meno che queste attività non danneggino i diritti degli altri.
  • Il bambino ha il diritto di appartenere alla religione che preferisce. I genitori dovrebbero aiutarlo a distinguere fra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
  • Il bambino ha il diritto di incontrare altre persone, fare amicizia con loro, e fondare delle associazioni, a meno che ciò non danneggi i diritti degli altri.
  • Il bambino ha il diritto di avere una vita privata. Per esempio, può tenere un diario che gli altri non hanno il diritto di leggere.
  • Il bambino ha il diritto di raccogliere informazioni dalle radio, dai giornali, dalle televisioni, dai libri di tutto il mondo. Gli adulti dovrebbero assicurarsi che  riceva delle informazioni che può capire.
  • I tuoi genitori dovrebbero collaborare per crescere serenamente i bambini  e dovrebbero fare quel che è meglio per loro
  • Nessuno dovrebbe fare del male in nessun modo ai bambini. Gli adulti dovrebbero assicurare protezione da abusi, violenze, negligenze e sfruttamenti
  • In caso di assenza dei genitori o se vivere con loro è pericoloso i bambini hanno il diritto di essere protetti ed aiutati in modo speciale, così come in caso di adozione, rifugio e disabilità
  • I bambini hanno il  diritto di godere di una buona salute. Ciò significa che dovrebbero ricevere cure mediche e farmaci quando in caso di malattia. Gli adulti dovrebbero fare di tutto per evitare che i bambini si ammalino, in primo luogo nutrendoli e prendendosi cura di essi.
  • I bambini hanno il diritto ad uno standard di vita sufficientemente buono. Ciò significa che i  genitori hanno l’obbligo di assicurare cibo, vestiti, un alloggio, etc. Se i genitori non possono permettersi queste cose, il governo dovrebbe aiutarli.
  • I bambini hanno il diritto di ricevere un’istruzione. L’istruzione di base fino a 15 anni deve essere gratuita. Lo scopo dell’ istruzione è di sviluppare al meglio la  personalità, i  talenti e le capacità mentali e fisiche. L’istruzione dovrebbe anche preparare a vivere in maniera responsabile e pacifica, in una società libera, nel rispetto dei diritti degli altri, e nel rispetto dell’ambiente.
  • Se si appartiene  ad una minoranza si ha  il diritto di mantenere la tua cultura, professare la tua religione e parlare la tua lingua.
  • I bambini hanno il diritto di giocare.
  • I bambini hanno il diritto di essere protetti dal lavorare in posti o in condizioni che possano danneggiare la  salute o impedire l’ istruzione. Se il  lavoro produce un guadagno dovrebbero essere pagati in modo adeguato.
  • I bambini hanno il diritto di essere protetti dalle droghe e dalle attività illegali volte a produrre e spacciare droghe.
  • I bambini hanno il diritto di essere protetti dagli abusi sessuali.
  • A nessuno è permesso rapire o vendere bambini
  • A nessuno è permesso punire in maniera che umili o ferisca gravemente. Non dovrebbero mai essere rinchiusi in prigione, se non come rimedio estremo.
  • Il bambino ha il diritto di difendersi se accusato di aver commesso un crimine. La polizia e gli avvocati e i giudici in aula dovrebbero trattarlo con rispetto assicurandosi che capisca quello che sta succedendo.
  • Tutti dovrebbero sapere che esiste questa convenzione.

 



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Il 20 novembre  1989, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato il trattato sui diritti umani più condiviso e ratificato di tutti i tempi: la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Il testo, costruito armonizzando differenti esperienze culturali e giuridiche, enuncia per la prima volta i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e le bambine del mondo.

Tutti i genitori e gli adulti responsabili dovrebbero conoscere in dettaglio questo documento al fine di essere, ognuno nel proprio ambiente e attraverso le proprie opportunità, difensori consapevoli e convinti dei diritti di ogni bambino che nasce.

Il documento vede nei bambini e negli adolescenti non solo degli oggetti di tutela, ma soprattutto dei soggetti di diritto, proponendo una nuova consapevolezza sul valore che l’infanzia rappresenta per l’intero pianeta.

Il trattato completo al seguente link , questi i punti principali affrontati dai vari articoli

diritti_bambini_pimpa

  • Chi ha meno di 18 anni ha tutti i diritti elencati nella convenzione.
  • Ogni bambino e ragazzo ha i diritti elencati nella convenzione; non ha importanza il colore della pelle, né il sesso, né la religione, non ha importanza che lingua parla, né se ha disabilità o meno, né se è ricco o povero.
  • Il Governo e i genitori devono fare quello che è meglio per tutelare il benessere del bambino
  • Tutti devono riconoscere che i bambini hanno il diritto alla vita
  • Ogni bimbo ha il diritto di avere un nome, una nazionalità e il diritto di conoscere i tuoi genitori e di venire accudito da loro.
  • Il bambino non può essere separato, contro la sua volontà, dai genitori. La legge può decidere diversamente quando il bambino viene maltrattato. Il bambino separato dai genitori deve mantenere i contatti con essi. Quando la separazione avviene per azione di uno Stato (carcerazione dei genitori, deportazione, ecc.) il bambino deve essere informato del luogo dove si trovano i suoi genitori
  • Il bambino ha diritto ad andare in qualsiasi Stato per unirsi ai genitori. Se i genitori abitano in Stati diversi, il bambino ha diritto di mantenersi in contatto con loro.
  • Il bambino non può essere portato in un altro Stato illecitamente. Tutti gli Stati si devono mettere d’accordo per garantire questo diritto.
  • Il bambino deve poter esprimere la propria opinione su tutte le cose che lo riguardano. Quando si prendono decisioni che lo interessano, prima deve essere ascoltato.
  • Il bambino ha il diritto di imparare e di esprimersi per mezzo delle parole, della scrittura, dell’arte e così via, a meno che queste attività non danneggino i diritti degli altri.
  • Il bambino ha il diritto di appartenere alla religione che preferisce. I genitori dovrebbero aiutarlo a distinguere fra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
  • Il bambino ha il diritto di incontrare altre persone, fare amicizia con loro, e fondare delle associazioni, a meno che ciò non danneggi i diritti degli altri.
  • Il bambino ha il diritto di avere una vita privata. Per esempio, può tenere un diario che gli altri non hanno il diritto di leggere.
  • Il bambino ha il diritto di raccogliere informazioni dalle radio, dai giornali, dalle televisioni, dai libri di tutto il mondo. Gli adulti dovrebbero assicurarsi che  riceva delle informazioni che può capire.
  • I tuoi genitori dovrebbero collaborare per crescere serenamente i bambini  e dovrebbero fare quel che è meglio per loro
  • Nessuno dovrebbe fare del male in nessun modo ai bambini. Gli adulti dovrebbero assicurare protezione da abusi, violenze, negligenze e sfruttamenti
  • In caso di assenza dei genitori o se vivere con loro è pericoloso i bambini hanno il diritto di essere protetti ed aiutati in modo speciale, così come in caso di adozione, rifugio e disabilità
  • I bambini hanno il  diritto di godere di una buona salute. Ciò significa che dovrebbero ricevere cure mediche e farmaci quando in caso di malattia. Gli adulti dovrebbero fare di tutto per evitare che i bambini si ammalino, in primo luogo nutrendoli e prendendosi cura di essi.
  • I bambini hanno il diritto ad uno standard di vita sufficientemente buono. Ciò significa che i  genitori hanno l’obbligo di assicurare cibo, vestiti, un alloggio, etc. Se i genitori non possono permettersi queste cose, il governo dovrebbe aiutarli.
  • I bambini hanno il diritto di ricevere un’istruzione. L’istruzione di base fino a 15 anni deve essere gratuita. Lo scopo dell’ istruzione è di sviluppare al meglio la  personalità, i  talenti e le capacità mentali e fisiche. L’istruzione dovrebbe anche preparare a vivere in maniera responsabile e pacifica, in una società libera, nel rispetto dei diritti degli altri, e nel rispetto dell’ambiente.
  • Se si appartiene  ad una minoranza si ha  il diritto di mantenere la tua cultura, professare la tua religione e parlare la tua lingua.
  • I bambini hanno il diritto di giocare.
  • I bambini hanno il diritto di essere protetti dal lavorare in posti o in condizioni che possano danneggiare la  salute o impedire l’ istruzione. Se il  lavoro produce un guadagno dovrebbero essere pagati in modo adeguato.
  • I bambini hanno il diritto di essere protetti dalle droghe e dalle attività illegali volte a produrre e spacciare droghe.
  • I bambini hanno il diritto di essere protetti dagli abusi sessuali.
  • A nessuno è permesso rapire o vendere bambini
  • A nessuno è permesso punire in maniera che umili o ferisca gravemente. Non dovrebbero mai essere rinchiusi in prigione, se non come rimedio estremo.
  • Il bambino ha il diritto di difendersi se accusato di aver commesso un crimine. La polizia e gli avvocati e i giudici in aula dovrebbero trattarlo con rispetto assicurandosi che capisca quello che sta succedendo.
  • Tutti dovrebbero sapere che esiste questa convenzione.

 



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2021 Copyright Bresciabimbi
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura
P.I: 03628940987.
bresciabimbi.mail@pec.it