fbpx

Lettura ai bambini: qualche spunto per animare il momento del racconto

Lettura ai bambini: qualche spunto per animare il momento del racconto

Animare il momento del racconto rende la lettura di libri decisamente più interessante per i bambini.

La passione per i libri può essere un ottimo stimolo per far emergere il nostro lato creativo e attorale dando Corpo e Voce al libro scelto.
Quindi continuiamo con altre semplici indicazioni per rendere più coinvolgenti i momenti che riserviamo alla lettura condivisa con i nostri figli, così da stimolare un’interazione maggiormente partecipata.

Possiamo iniziare prendendo in considerazione l’elemento principale della lettura: la voce e tutto il mondo delle sue possibilità.
Per rendere più vivo il racconto scelto dobbiamo usare tutti gli espedienti e, di conseguenza, è bene porre l’attenzione su:

  • Timbro: può essere dolce, nasale, tremolante, profondo…
  • Tono: potete tenere un tono monocorde, cantilenato, piagnucoloso…
  • Accento: usare le varie inflessioni di altri paesi quali la parlata francese, tedesco, inglese, siciliana…
  • Ritmo: si può leggere in modo lento, veloce, balbettante… senza dimenticare le giuste pause per dare maggiore suspense!
  • Intensità: è opportuno a volte bisbigliare, urlare, parlare concitatamente…
  • Rumori: usare in aggiunta i suoni della natura (vento, onde) o il rumore dei passi…
  • Canto: completate cantando filastrocche o seguendo con le vostre melodie preferite alcuni passaggi del testo…

Giochi da provare nella lettura con i bimbi

Gioco numero 1

provate a scegliere una breve frase di un libro e divertitevi con il vostro “pubblico” a leggerla usando tutti i differenti toni… l’effetto sarà esilarante!

LO SPAZIO E IL CORPO: Possiamo anche cambiare le nostre abitudini di lettura utilizzando luoghi diversi e mettendo in movimento tutto il corpo. Cerchiamo di applicarci su:

Luogo – È possibile raccontare una storia individuando spazi alternativi alle nostre solite abitudini e favorire l’immaginazione: in giardino, in soffitta, sul balcone…

Travestimento – Bastano pochi semplici accessori per trasformarsi e dare vita a uno dei personaggi del libro.

Posa – Provate a leggere con enfasi dando rilievo a un movimento particolare o mimando un determinato atteggiamento…

Coinvolgimento – È importante far partecipare gli ascoltatori nella storia ripetendo assieme a loro gesti o semplici ritornelli.

Gioco numero 2

Provate a raccontare ai vostri piccoli spettatori una storia che avete precedentemente imparato a memoria. Noterete che ogni “replica” riuscirà sempre meglio e il successo sarà assicurato!

Altre utili indicazioni per genitori

Spazio alla lettura individuale

E dopo tutte le indicazioni sopra riportate non va dimenticato quanto sia fondamentale lasciare degli spazi autonomi per la lettura individuale, durante la quale anche i bimbi più piccoli possano:
– manipolare ed esplorare i libri con tutti i sensi,
– far apparire e sparire gli oggetti semplicemente girando le pagine,
– ascoltare il suono delle pagine in movimento,
– imparare ad associare un oggetto reale al medesimo illustrato nel libro,
– essere completamente coinvolti ed assorbiti dall’oggetto nelle loro mani,
– associazione, fin da piccoli, il libro a un momento ludico e piacevole.

Seguire la storie con “un dito”

Pensando ai più piccoli ricordate che è bene:
– leggere fedelmente il testo, aiutandovi con il dito indice, per rassicurare che le parole non cambiano. Successivamente noterete che i bimbi vi imiteranno e vi aiuteranno nel racconto.
– girare le pagine lentamente (oppure girarle a turno) in modo che possano vedere ed assimilare bene le illustrazioni.
– rileggere svariate volte il libro più amato dal vostro bambino/a aiuta moltissimo il ragionamento, il linguaggio e rinsalda l’affettività.
– è importante arricchire il vocabolario fin da piccoli. Spesso nei libri si trovano parole sconosciute o difficili che DEVONO essere lette e DOPO spiegate aiutandovi con sinonimi di più facile comprensione rispetto l’età e il grado di conoscenza dei giovani lettori a cui vi rivolgete.

In conclusione: ricordiamo che per far amare i libri e la lettura possiamo utilizzare tutte le strategie che riteniamo più affini alla nostra personalità alternando lettura ad alta voce, lettura interpretata o racconti teatralizzati. Possiamo usare i libri con solo immagini o solo testo purché suscitino il nostro interesse in modo da poterlo trasmettere ai piccoli lettori che stanno crescendo.

A breve riparte il FESTIVAL ABIBOOK con la nuova programmazione per la 7. Edizione.
Grazie alla collaborazione con Brescia Bimbi resteremo in contatto e proporremo tanti spunti utili per poter scegliere un libro in base all’età dei vostri bambini/e.

Alla prossima puntata…

Ringrazio per questo articolo di Monica Bonomelli cooperativa Abibook di Brescia

promozione@abibook.it
Consulta il sito cooperativa Abibook
Segui il canale Youtube del Festiva Abibook

 Foto di StockSnap da Pixabay

Potrebbe anche interessarti…

Leggere ai bambini: suggerimenti in ordine sparso

Leggi qui l’articolo


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Bimbi in cucina con BimbiChef!

bimbichef

Divertenti laboratori di cucina per diventare piccoli chef

Animare il momento del racconto rende la lettura di libri decisamente più interessante per i bambini.

La passione per i libri può essere un ottimo stimolo per far emergere il nostro lato creativo e attorale dando Corpo e Voce al libro scelto.
Quindi continuiamo con altre semplici indicazioni per rendere più coinvolgenti i momenti che riserviamo alla lettura condivisa con i nostri figli, così da stimolare un’interazione maggiormente partecipata.

Possiamo iniziare prendendo in considerazione l’elemento principale della lettura: la voce e tutto il mondo delle sue possibilità.
Per rendere più vivo il racconto scelto dobbiamo usare tutti gli espedienti e, di conseguenza, è bene porre l’attenzione su:

  • Timbro: può essere dolce, nasale, tremolante, profondo…
  • Tono: potete tenere un tono monocorde, cantilenato, piagnucoloso…
  • Accento: usare le varie inflessioni di altri paesi quali la parlata francese, tedesco, inglese, siciliana…
  • Ritmo: si può leggere in modo lento, veloce, balbettante… senza dimenticare le giuste pause per dare maggiore suspense!
  • Intensità: è opportuno a volte bisbigliare, urlare, parlare concitatamente…
  • Rumori: usare in aggiunta i suoni della natura (vento, onde) o il rumore dei passi…
  • Canto: completate cantando filastrocche o seguendo con le vostre melodie preferite alcuni passaggi del testo…

Giochi da provare nella lettura con i bimbi

Gioco numero 1

provate a scegliere una breve frase di un libro e divertitevi con il vostro “pubblico” a leggerla usando tutti i differenti toni… l’effetto sarà esilarante!

LO SPAZIO E IL CORPO: Possiamo anche cambiare le nostre abitudini di lettura utilizzando luoghi diversi e mettendo in movimento tutto il corpo. Cerchiamo di applicarci su:

Luogo – È possibile raccontare una storia individuando spazi alternativi alle nostre solite abitudini e favorire l’immaginazione: in giardino, in soffitta, sul balcone…

Travestimento – Bastano pochi semplici accessori per trasformarsi e dare vita a uno dei personaggi del libro.

Posa – Provate a leggere con enfasi dando rilievo a un movimento particolare o mimando un determinato atteggiamento…

Coinvolgimento – È importante far partecipare gli ascoltatori nella storia ripetendo assieme a loro gesti o semplici ritornelli.

Gioco numero 2

Provate a raccontare ai vostri piccoli spettatori una storia che avete precedentemente imparato a memoria. Noterete che ogni “replica” riuscirà sempre meglio e il successo sarà assicurato!

Altre utili indicazioni per genitori

Spazio alla lettura individuale

E dopo tutte le indicazioni sopra riportate non va dimenticato quanto sia fondamentale lasciare degli spazi autonomi per la lettura individuale, durante la quale anche i bimbi più piccoli possano:
– manipolare ed esplorare i libri con tutti i sensi,
– far apparire e sparire gli oggetti semplicemente girando le pagine,
– ascoltare il suono delle pagine in movimento,
– imparare ad associare un oggetto reale al medesimo illustrato nel libro,
– essere completamente coinvolti ed assorbiti dall’oggetto nelle loro mani,
– associazione, fin da piccoli, il libro a un momento ludico e piacevole.

Seguire la storie con “un dito”

Pensando ai più piccoli ricordate che è bene:
– leggere fedelmente il testo, aiutandovi con il dito indice, per rassicurare che le parole non cambiano. Successivamente noterete che i bimbi vi imiteranno e vi aiuteranno nel racconto.
– girare le pagine lentamente (oppure girarle a turno) in modo che possano vedere ed assimilare bene le illustrazioni.
– rileggere svariate volte il libro più amato dal vostro bambino/a aiuta moltissimo il ragionamento, il linguaggio e rinsalda l’affettività.
– è importante arricchire il vocabolario fin da piccoli. Spesso nei libri si trovano parole sconosciute o difficili che DEVONO essere lette e DOPO spiegate aiutandovi con sinonimi di più facile comprensione rispetto l’età e il grado di conoscenza dei giovani lettori a cui vi rivolgete.

In conclusione: ricordiamo che per far amare i libri e la lettura possiamo utilizzare tutte le strategie che riteniamo più affini alla nostra personalità alternando lettura ad alta voce, lettura interpretata o racconti teatralizzati. Possiamo usare i libri con solo immagini o solo testo purché suscitino il nostro interesse in modo da poterlo trasmettere ai piccoli lettori che stanno crescendo.

A breve riparte il FESTIVAL ABIBOOK con la nuova programmazione per la 7. Edizione.
Grazie alla collaborazione con Brescia Bimbi resteremo in contatto e proporremo tanti spunti utili per poter scegliere un libro in base all’età dei vostri bambini/e.

Alla prossima puntata…

Ringrazio per questo articolo di Monica Bonomelli cooperativa Abibook di Brescia

promozione@abibook.it
Consulta il sito cooperativa Abibook
Segui il canale Youtube del Festiva Abibook

 Foto di StockSnap da Pixabay

Potrebbe anche interessarti…

Leggere ai bambini: suggerimenti in ordine sparso

Leggi qui l’articolo


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087