fbpx

Quando la famiglia va in vacanza

Quando la famiglia va in vacanza

Finalmente….dopo un anno di lavoro, impegni, fatiche arrivano le meritate vacanze per tutti, sia che si parta per mari e per i monti sia che si rimanga in città.

La parola vacanza evoca il piacere, contrapposta al dovere che è la parola chiave del lavoro e dell’impegno scolastico durante il resto dell’anno,

Quindi, per la famiglia, è arrivato il momento di far vacanza.

I genitori devono trasmettere l’idea che ciò che propongono ai figli, in questo periodo, sono esperienze interessanti e stimolanti, che vogliono vivere e condividere con loro.

L’estate offre molti spunti per sentirsi in vacanza anche rimanendo in città: le sere sono più lunghe, c’è meno traffico, i parchi restano aperti fino a tardi, ci sono sagre, cinema all’aperto….l’importante è rendere “speciale” la quotidianità ed avere maggior tempo da dedicare ai figli.

C’è già aria di vacanza per i bambini se si esce a fare un giro in bicicletta, quando si va a prendere un gelato, se si fanno delle gite fuori porta nel fine settimana, ogniqualvolta si introduce un elemento di piacevole novità.

Sono tutti piccoli gesti che fanno già sperimentare il senso della vacanza ossia il piacere della libertà, il piacere di disporre del tempo libero non così rigidamente strutturato e organizzato come d’inverno.

I bambini hanno bisogno di tempo “destrutturato”, non riempito e anch’essi, come i genitori, desiderano prendere i propri tempi in modo tale da svolgere le attività routinarie con maggior calma e senza la pressione dell’orologio.

La parola vacanza deriva dal latino “vacantia”, sostantivo di vacans e participio presente di “vacare” che significa essere vuoto ed essere libero. Un sano ozio dopo un anno impegnativo è auspicabile, anche se il genitore non dovrebbe lasciare al bambino la gestione di tutto il suo tempo altrimenti il rischio è che lo sprecherebbe davanti alla tv e ai videogiochi.

E’ importante offrire loro sempre nuove possibilità di crescita. E durante i giorni di vacanza è bello godersi i figli e far con loro attività divertenti ed entusiasmanti.

I bambini sono per loro natura curiosi e sempre pronti ad attività nuove, soprattutto, se possono viverle con i genitori. Quando è possibile, in vacanza o in città, offrire loro esperienze inedite, che possono spaziare dalla visita ad un museo, una gita in montagna, andare allo zoo, trascorrere una giornata ad un parco giochi e così via. L’esplorazione del mondo è un ottimo incentivo per stimolare la loro naturale curiosità e creatività perché nuove esperienze e cambiamenti permettono ai bambini di osservare le cose da una diversa prospettiva ampliando i loro orizzonti.

Il periodo delle vacanze è un’ottima occasione per la famiglia di trascorrere del tempo di qualità poiché i genitori possono concentrarsi esclusivamente sui bimbi e questo ha un impatto molto positivo sul loro sviluppo.

Qualunque esperienza venga offerta al bambino è fondamentale che venga fatta con entusiasmo e esperita in un clima di gioia e serenità.

 

Buone vacanze a tutti!

Dott.ssa Roberta Pilati


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Bimbi in cucina con BimbiChef!

bimbichef

Divertenti laboratori di cucina per diventare piccoli chef

Finalmente….dopo un anno di lavoro, impegni, fatiche arrivano le meritate vacanze per tutti, sia che si parta per mari e per i monti sia che si rimanga in città.

La parola vacanza evoca il piacere, contrapposta al dovere che è la parola chiave del lavoro e dell’impegno scolastico durante il resto dell’anno,

Quindi, per la famiglia, è arrivato il momento di far vacanza.

I genitori devono trasmettere l’idea che ciò che propongono ai figli, in questo periodo, sono esperienze interessanti e stimolanti, che vogliono vivere e condividere con loro.

L’estate offre molti spunti per sentirsi in vacanza anche rimanendo in città: le sere sono più lunghe, c’è meno traffico, i parchi restano aperti fino a tardi, ci sono sagre, cinema all’aperto….l’importante è rendere “speciale” la quotidianità ed avere maggior tempo da dedicare ai figli.

C’è già aria di vacanza per i bambini se si esce a fare un giro in bicicletta, quando si va a prendere un gelato, se si fanno delle gite fuori porta nel fine settimana, ogniqualvolta si introduce un elemento di piacevole novità.

Sono tutti piccoli gesti che fanno già sperimentare il senso della vacanza ossia il piacere della libertà, il piacere di disporre del tempo libero non così rigidamente strutturato e organizzato come d’inverno.

I bambini hanno bisogno di tempo “destrutturato”, non riempito e anch’essi, come i genitori, desiderano prendere i propri tempi in modo tale da svolgere le attività routinarie con maggior calma e senza la pressione dell’orologio.

La parola vacanza deriva dal latino “vacantia”, sostantivo di vacans e participio presente di “vacare” che significa essere vuoto ed essere libero. Un sano ozio dopo un anno impegnativo è auspicabile, anche se il genitore non dovrebbe lasciare al bambino la gestione di tutto il suo tempo altrimenti il rischio è che lo sprecherebbe davanti alla tv e ai videogiochi.

E’ importante offrire loro sempre nuove possibilità di crescita. E durante i giorni di vacanza è bello godersi i figli e far con loro attività divertenti ed entusiasmanti.

I bambini sono per loro natura curiosi e sempre pronti ad attività nuove, soprattutto, se possono viverle con i genitori. Quando è possibile, in vacanza o in città, offrire loro esperienze inedite, che possono spaziare dalla visita ad un museo, una gita in montagna, andare allo zoo, trascorrere una giornata ad un parco giochi e così via. L’esplorazione del mondo è un ottimo incentivo per stimolare la loro naturale curiosità e creatività perché nuove esperienze e cambiamenti permettono ai bambini di osservare le cose da una diversa prospettiva ampliando i loro orizzonti.

Il periodo delle vacanze è un’ottima occasione per la famiglia di trascorrere del tempo di qualità poiché i genitori possono concentrarsi esclusivamente sui bimbi e questo ha un impatto molto positivo sul loro sviluppo.

Qualunque esperienza venga offerta al bambino è fondamentale che venga fatta con entusiasmo e esperita in un clima di gioia e serenità.

 

Buone vacanze a tutti!

Dott.ssa Roberta Pilati


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Animatori

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087