fbpx

Un solo mondo

Un solo mondo

“Un solo cielo
Un solo sole
Una sola luna
Un solo mondo!”

Con queste brevi e semplici parole il lettore si avventura nel libro “One World” pubblicato in Gran Bretagna nel 1990 scritto da Michael Foreman.
Tradotto da Sara Saorin, è pubblicato in Italia da Camelozampa nell’aprile 2020 ed è stampato con carta ecologica.

E’ l’inizio di un viaggio che porterà a riscoprire la bellezza e l’unicità dei preziosi doni della natura dove le immagini suggestive saranno guidate e orientate dal titolo del libro.

La bellissima copertina attira chi legge a fare una caccia al tesoro per scoprire il fascino del mare limpido e per conoscere i suoi tesori, cioè i suoi abitanti: la balena, i coralli, i pesci colorati, eccetera.

Il colore blu ci immerge nell’immensità del mare e ci porta in un mondo marino meraviglioso purtroppo minacciato dai rifiuti.

I colori tenui e delicati, il testo breve, semplice ma efficace, accompagnano il viaggio tra gli abissi del mare dove bastano poche parole per emozionare e per comprendere la bellezza e la fragilità.

un-solo-mondo-recensione--

E’ la storia di due fratelli che trascorrono la giornata in riva al mare osservando con stupore le alghe, i pesciolini minuscoli, gli anemoni marini, le stelle marine, le conchiglie… Accanto alle meraviglie i bambini scoprono la presenza di alcuni estranei e nemici che rovinano e minacciano la flora e la fauna marina: una lattina, due piume e una chiazza d’olio.
I bambini decidono di costruire “un piccolo mondo” dentro il loro secchiello, mettendo sabbia, sassolini, alghe, conchiglie… Dopo averlo osservato e ammirato a lungo si accorgono che è minuscolo, che serve più vita e quindi aggiungono ancora due gamberetti e tre pesciolini.

Con la semplicità che caratterizza ogni bambino, il lettore guarda con occhi curiosi, trasparenti e limpidi, come l’acqua del mare, il mondo circostante e s’innamora di questa bellezza unica e fragile allo stesso tempo.
“Per tutto il pomeriggio i due fratelli si presero cura del loro minuscolo mondo”: presero altri pesciolini, altre conchiglie così da arricchire sempre di più il loro secchiello fino a quando si accorsero che il mondo reale era rimasto vuoto e senza vita: rimasero nel mare l’olio galleggiante che si ingigantiva sempre di più e le piume.

I bambini non vedevano più la bellezza nel mare perché era tutta nel secchiello, nel loro mondo creato in miniatura; la macchia di olio nel mare ha ricordato loro il mondo più grande e lontano dove le foreste erano nuvole di fumo, dove nelle città si avvelenano la terra e i mari..

I bambini dovevano fare qualcosa per salvare il mare: decisero di raccogliere l’olio e le piume nella lattina e in seguito di restituire tutto ciò che avevano raccolto nel mare; in questo modo “restituirono tutte le cose che erano nel secchiello al mondo più grande, quello della pozza”.

Ma questo non bastava: si resero conto che c’erano altre spiagge e pozze minacciate dai rifiuti e che serviva l’aiuto di tanti altre piccole mani per salvare gli abitanti del mare dai rifiuti, perché il mondo è nelle nostre mani, nelle mani di tutti.


L’esempio dei due fratelli ci invita a lasciare da parte l’egoismo e l’indifferenza, per abbracciare il nostro unico mondo, con due mani piccole e semplici come quelle dei bambini.
Ci invita a prenderci cura della nostra Casa, a rispettarla e a valorizzarla e a condividere il messaggio con i propri amici e compagni di viaggio:

“Vivevano tutti in un solo mondo.
E anche quel mondo, lo tenevano tra le mani”.

Siamo tutti chiamati a prenderci cura dell’ambiente attraverso azioni concrete e quotidiane e con la realizzazione di progetti di educazione alla sostenibilità nelle nostre comunità, alla luce delle proprie potenzialità e dei propri talenti!

un-solo-mondo-illustrazione
Sono invitati alla lettura del libro tutti i bambini a partire dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola secondaria.

Buon viaggio alla riscoperta del valore prezioso del nostro unico mondo e della consapevolezza che tutti siamo chiamati a renderlo migliore!

 

Un-solo-mondo-carmelozampa-recensione-fata-violetta


Ringrazio la disponibilità la casa editrice e per questa bella recensione:
Fata Violetta – Chiara Zanardini –
3298910351
violettafata75@gmail.com 
Facebook Fata Violetta
www.fatavioletta.it
www.fasolmusic.coop

Conosci meglio Fata Violetta



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

“Un solo cielo
Un solo sole
Una sola luna
Un solo mondo!”

Con queste brevi e semplici parole il lettore si avventura nel libro “One World” pubblicato in Gran Bretagna nel 1990 scritto da Michael Foreman.
Tradotto da Sara Saorin, è pubblicato in Italia da Camelozampa nell’aprile 2020 ed è stampato con carta ecologica.

E’ l’inizio di un viaggio che porterà a riscoprire la bellezza e l’unicità dei preziosi doni della natura dove le immagini suggestive saranno guidate e orientate dal titolo del libro.

La bellissima copertina attira chi legge a fare una caccia al tesoro per scoprire il fascino del mare limpido e per conoscere i suoi tesori, cioè i suoi abitanti: la balena, i coralli, i pesci colorati, eccetera.

Il colore blu ci immerge nell’immensità del mare e ci porta in un mondo marino meraviglioso purtroppo minacciato dai rifiuti.

I colori tenui e delicati, il testo breve, semplice ma efficace, accompagnano il viaggio tra gli abissi del mare dove bastano poche parole per emozionare e per comprendere la bellezza e la fragilità.

un-solo-mondo-recensione--

E’ la storia di due fratelli che trascorrono la giornata in riva al mare osservando con stupore le alghe, i pesciolini minuscoli, gli anemoni marini, le stelle marine, le conchiglie… Accanto alle meraviglie i bambini scoprono la presenza di alcuni estranei e nemici che rovinano e minacciano la flora e la fauna marina: una lattina, due piume e una chiazza d’olio.
I bambini decidono di costruire “un piccolo mondo” dentro il loro secchiello, mettendo sabbia, sassolini, alghe, conchiglie… Dopo averlo osservato e ammirato a lungo si accorgono che è minuscolo, che serve più vita e quindi aggiungono ancora due gamberetti e tre pesciolini.

Con la semplicità che caratterizza ogni bambino, il lettore guarda con occhi curiosi, trasparenti e limpidi, come l’acqua del mare, il mondo circostante e s’innamora di questa bellezza unica e fragile allo stesso tempo.
“Per tutto il pomeriggio i due fratelli si presero cura del loro minuscolo mondo”: presero altri pesciolini, altre conchiglie così da arricchire sempre di più il loro secchiello fino a quando si accorsero che il mondo reale era rimasto vuoto e senza vita: rimasero nel mare l’olio galleggiante che si ingigantiva sempre di più e le piume.

I bambini non vedevano più la bellezza nel mare perché era tutta nel secchiello, nel loro mondo creato in miniatura; la macchia di olio nel mare ha ricordato loro il mondo più grande e lontano dove le foreste erano nuvole di fumo, dove nelle città si avvelenano la terra e i mari..

I bambini dovevano fare qualcosa per salvare il mare: decisero di raccogliere l’olio e le piume nella lattina e in seguito di restituire tutto ciò che avevano raccolto nel mare; in questo modo “restituirono tutte le cose che erano nel secchiello al mondo più grande, quello della pozza”.

Ma questo non bastava: si resero conto che c’erano altre spiagge e pozze minacciate dai rifiuti e che serviva l’aiuto di tanti altre piccole mani per salvare gli abitanti del mare dai rifiuti, perché il mondo è nelle nostre mani, nelle mani di tutti.


L’esempio dei due fratelli ci invita a lasciare da parte l’egoismo e l’indifferenza, per abbracciare il nostro unico mondo, con due mani piccole e semplici come quelle dei bambini.
Ci invita a prenderci cura della nostra Casa, a rispettarla e a valorizzarla e a condividere il messaggio con i propri amici e compagni di viaggio:

“Vivevano tutti in un solo mondo.
E anche quel mondo, lo tenevano tra le mani”.

Siamo tutti chiamati a prenderci cura dell’ambiente attraverso azioni concrete e quotidiane e con la realizzazione di progetti di educazione alla sostenibilità nelle nostre comunità, alla luce delle proprie potenzialità e dei propri talenti!

un-solo-mondo-illustrazione
Sono invitati alla lettura del libro tutti i bambini a partire dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola secondaria.

Buon viaggio alla riscoperta del valore prezioso del nostro unico mondo e della consapevolezza che tutti siamo chiamati a renderlo migliore!

 

Un-solo-mondo-carmelozampa-recensione-fata-violetta


Ringrazio la disponibilità la casa editrice e per questa bella recensione:
Fata Violetta – Chiara Zanardini –
3298910351
violettafata75@gmail.com 
Facebook Fata Violetta
www.fatavioletta.it
www.fasolmusic.coop

Conosci meglio Fata Violetta



Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087