fbpx

La stenosi ipertrofica del piloro

La stenosi ipertrofica del piloro

La stenosi ipertrofica del piloro (SIP) è caratterizzata dall’ostruzione meccanica di natura ignota del piloro, ossia di quella valvola posta tra lo stomaco e il duodeno.

E’ un affezione relativamente frequente del lattante che interessa più frequentemente i maschi (75-80% dei casi).
Il piloro, valvola che aprendosi permette il tempestivo svuotamento dello stomaco con il passaggio del latte nel duodeno, inspiegabilmente va incontro ad una graduale trasformazione in una struttura bombata, biancastra, con pareti ispessite dello spessore di 3-7mm.
Ne deriva una sorta di “oliva pilorica”, così come si suole chiamare, nel cui lume interno il latte non riesce più a fluire proprio a causa del considerevole ispessimento delle pareti.

stenosi-ipetrofica-del-piloro-articolo-benvenuti-per-bresciabimbi

Tutto il latte assunto per bocca permane nello stomaco provocandone un’importante distensione.
Con le vigorose contrazioni gastriche, il latte, non potendo procedere oltre il piloro, viene emesso dalla bocca caratteristicamente come vomito a getto.

Il vomito si presenta solitamente verso la terza e quarta settimana di vita, non potendo però escludere epoche più precoci o più tardive.
Si presenta come vomito “bianco” ossia alimentare, costituito dal latte appena assunto, mai biliare, emesso sotto pressione, a getto per l’appunto. Si può associare anche un insufficiente incremento ponderale o addirittura una significativa perdita di peso.

La persistenza della sintomatologia induce grave disidratazione con riduzione della diuresi e scadimento delle condizioni generali con alterazioni degli elettroliti ematici anche gravi.
Il latte ingerito infatti non può procedere oltre lo stomaco e quindi non può subire i fenomeni digestivi che permetterebbero l’assorbimento dell’acqua e dei nutrienti.

Con il vomito inoltre vengono perse abbondanti quantità di ioni, soprattutto sodio e cloro.
Il bambino non trattato è pertanto destinato alla morte entro alcune settimane per inanizione e grave disidratazione.

Nel dubbio di una stenosi ipertrofica del piloro il paziente deve essere sottoposto ad un’ecografia addominale alla ricerca dell’oliva pilorica che deve essere misurata longitudinalmente e trasversalmente.

Nel caso tali valori fossero oltre il range di normalità il piccolo lattante deve essere ricoverato, sottoposto a controllo degli esami ematochimici e ad idratazione endovenosa per ripristinare il normale equilibrio idroelettrolitico ematico. Gli squilibri idroelettrolitici devono essere sanati prontamente per poi sottoporre il piccolo paziente alla terapia adeguata.
La terapia della stenosi ipertrofica del piloro è sempre stata esclusivamente chirurgica.

Così come proposto da Conrad Ramstedt nel 1912 la piloromiotomia extramucosa in anestesia generale, con l’apertura longitudinale delle fibre muscolari dell’oliva pilorica e il rispetto del versante mucoso interno, è l’intervento risolutivo della stenosi ipertrofica del piloro.

Nelle ore successive si riprende la graduale rialimentazione per bocca fino al raggiungimento del normale regime alimentare. La dimissione è prevedibile dopo 3-5 giorni dall’intervento chirurgico.

stenosi-ipetrofica-del-piloro-incisione-articolo-benvenuti-per-bresciabimbistenosi-ipetrofica-del-piloro-operazione-articolo-benvenuti-per-bresciabimbi

Ringrazio per questo articolo
Dott. Benvenuti Stefano
Chirurgo Pediatra
U.O.C. Chirurgia Pediatrica
Ospedale dei Bambini
ASST: Spedali Civili di Brescia


Potrebbe anche interessarti:
L'appendicite

L'appendicite

L’appendicite è un’infezione dell’appendice vermiforme, ossia di quel piccolo tratto di intestino a fondo cieco, connesso alla prima parte del colon.

Leggi tutto

Il petto carenato

Il petto carenato

Il petto carenato (PC) è una deformità della parete toracica caratterizzata da una sporgenza dello sterno e delle cartilagini costali che fanno assomigliare lo sterno alla prua di una barca

Leggi tutto

Criptorchidismo, ritenzione, ectopia testicolare e testicolo mobile

Criptorchidismo, ritenzione, ectopia testicolare e testicolo mobile

Analisi e risoluzioni delle possibili alterazioni del processo di migrazione testicolare nei bambini

Leggi tutto

L'idrocele nel bambino

L'idrocele nel bambino

L’idrocele, insieme all’ernia, è uno dei problemi chirurgici più frequenti durante l’infanzia.

Leggi tutto

Il reflusso gastroesofageo (RGE) nel bambino

Il reflusso gastroesofageo (RGE) nel bambino

Reflusso, ovvero quando la valvola tra esofago e stomaco non funziona bene e si apre quando non dovrebbe.

Leggi tutto

La fimosi nel bambino

La fimosi nel bambino

Per fimosi si intende un restringimento del prepuzio, ossia del foglietto muco-cutaneo retrattile che avvolge il glande, da non permetterne l’agevole scopertura.

Leggi tutto

L'ernia inguinale in età pediatrica

L'ernia inguinale in età pediatrica

L’ernia inguinale è uno dei problemi chirurgici più frequenti durante l’infanzia, soprattutto durante i primi 3 mesi di vita.

Leggi tutto

La stenosi ipertrofica del piloro

La stenosi ipertrofica del piloro

La stenosi ipertrofica del piloro (SIP) è caratterizzata dall’ostruzione meccanica di natura ignota del piloro, ossia di quella valvola posta tra lo stomaco e il duodeno.

Leggi tutto

Il Varicocele nel bambino e nell’adolescente

Il Varicocele nel bambino e nell’adolescente

Approfondimento del dott. Benvenuti sul varicocele per conoscerne cause, implicazioni e soluzioni

Leggi tutto

Petto escavato (Pectus Excavatum)

Petto escavato (Pectus Excavatum)

Il Pectus Excavatum (PE) è una malformazione congenita della parete toracica causata da un'anomala ridotta la distanza tra sterno e rachide, al contrario di quello che succede in caso di petto carenato.

Leggi tutto


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Cerchi un CORSO per BAMBINI o per TE?

Cosa facciamo oggi?

Guarda il CALENDARIO degli EVENTI in programma e trova tante buone idee

CALENDARIO

Festa di COMPLEANNO no problem!

Bimbi in cucina con BimbiChef!

bimbichef

Divertenti laboratori di cucina per diventare piccoli chef

La stenosi ipertrofica del piloro (SIP) è caratterizzata dall’ostruzione meccanica di natura ignota del piloro, ossia di quella valvola posta tra lo stomaco e il duodeno.

E’ un affezione relativamente frequente del lattante che interessa più frequentemente i maschi (75-80% dei casi).
Il piloro, valvola che aprendosi permette il tempestivo svuotamento dello stomaco con il passaggio del latte nel duodeno, inspiegabilmente va incontro ad una graduale trasformazione in una struttura bombata, biancastra, con pareti ispessite dello spessore di 3-7mm.
Ne deriva una sorta di “oliva pilorica”, così come si suole chiamare, nel cui lume interno il latte non riesce più a fluire proprio a causa del considerevole ispessimento delle pareti.

stenosi-ipetrofica-del-piloro-articolo-benvenuti-per-bresciabimbi

Tutto il latte assunto per bocca permane nello stomaco provocandone un’importante distensione.
Con le vigorose contrazioni gastriche, il latte, non potendo procedere oltre il piloro, viene emesso dalla bocca caratteristicamente come vomito a getto.

Il vomito si presenta solitamente verso la terza e quarta settimana di vita, non potendo però escludere epoche più precoci o più tardive.
Si presenta come vomito “bianco” ossia alimentare, costituito dal latte appena assunto, mai biliare, emesso sotto pressione, a getto per l’appunto. Si può associare anche un insufficiente incremento ponderale o addirittura una significativa perdita di peso.

La persistenza della sintomatologia induce grave disidratazione con riduzione della diuresi e scadimento delle condizioni generali con alterazioni degli elettroliti ematici anche gravi.
Il latte ingerito infatti non può procedere oltre lo stomaco e quindi non può subire i fenomeni digestivi che permetterebbero l’assorbimento dell’acqua e dei nutrienti.

Con il vomito inoltre vengono perse abbondanti quantità di ioni, soprattutto sodio e cloro.
Il bambino non trattato è pertanto destinato alla morte entro alcune settimane per inanizione e grave disidratazione.

Nel dubbio di una stenosi ipertrofica del piloro il paziente deve essere sottoposto ad un’ecografia addominale alla ricerca dell’oliva pilorica che deve essere misurata longitudinalmente e trasversalmente.

Nel caso tali valori fossero oltre il range di normalità il piccolo lattante deve essere ricoverato, sottoposto a controllo degli esami ematochimici e ad idratazione endovenosa per ripristinare il normale equilibrio idroelettrolitico ematico. Gli squilibri idroelettrolitici devono essere sanati prontamente per poi sottoporre il piccolo paziente alla terapia adeguata.
La terapia della stenosi ipertrofica del piloro è sempre stata esclusivamente chirurgica.

Così come proposto da Conrad Ramstedt nel 1912 la piloromiotomia extramucosa in anestesia generale, con l’apertura longitudinale delle fibre muscolari dell’oliva pilorica e il rispetto del versante mucoso interno, è l’intervento risolutivo della stenosi ipertrofica del piloro.

Nelle ore successive si riprende la graduale rialimentazione per bocca fino al raggiungimento del normale regime alimentare. La dimissione è prevedibile dopo 3-5 giorni dall’intervento chirurgico.

stenosi-ipetrofica-del-piloro-incisione-articolo-benvenuti-per-bresciabimbistenosi-ipetrofica-del-piloro-operazione-articolo-benvenuti-per-bresciabimbi

Ringrazio per questo articolo
Dott. Benvenuti Stefano
Chirurgo Pediatra
U.O.C. Chirurgia Pediatrica
Ospedale dei Bambini
ASST: Spedali Civili di Brescia


Potrebbe anche interessarti:
La stenosi ipertrofica del piloro

La stenosi ipertrofica del piloro

La stenosi ipertrofica del piloro (SIP) è caratterizzata dall’ostruzione meccanica di natura ignota del piloro, ossia di quella valvola posta tra lo stomaco e il duodeno.

Leggi tutto

La fimosi nel bambino

La fimosi nel bambino

Per fimosi si intende un restringimento del prepuzio, ossia del foglietto muco-cutaneo retrattile che avvolge il glande, da non permetterne l’agevole scopertura.

Leggi tutto

Il petto carenato

Il petto carenato

Il petto carenato (PC) è una deformità della parete toracica caratterizzata da una sporgenza dello sterno e delle cartilagini costali che fanno assomigliare lo sterno alla prua di una barca

Leggi tutto

Il reflusso gastroesofageo (RGE) nel bambino

Il reflusso gastroesofageo (RGE) nel bambino

Reflusso, ovvero quando la valvola tra esofago e stomaco non funziona bene e si apre quando non dovrebbe.

Leggi tutto

L'ernia inguinale in età pediatrica

L'ernia inguinale in età pediatrica

L’ernia inguinale è uno dei problemi chirurgici più frequenti durante l’infanzia, soprattutto durante i primi 3 mesi di vita.

Leggi tutto

Criptorchidismo, ritenzione, ectopia testicolare e testicolo mobile

Criptorchidismo, ritenzione, ectopia testicolare e testicolo mobile

Analisi e risoluzioni delle possibili alterazioni del processo di migrazione testicolare nei bambini

Leggi tutto

L'appendicite

L'appendicite

L’appendicite è un’infezione dell’appendice vermiforme, ossia di quel piccolo tratto di intestino a fondo cieco, connesso alla prima parte del colon.

Leggi tutto

Il Varicocele nel bambino e nell’adolescente

Il Varicocele nel bambino e nell’adolescente

Approfondimento del dott. Benvenuti sul varicocele per conoscerne cause, implicazioni e soluzioni

Leggi tutto

L'idrocele nel bambino

L'idrocele nel bambino

L’idrocele, insieme all’ernia, è uno dei problemi chirurgici più frequenti durante l’infanzia.

Leggi tutto

Petto escavato (Pectus Excavatum)

Petto escavato (Pectus Excavatum)

Il Pectus Excavatum (PE) è una malformazione congenita della parete toracica causata da un'anomala ridotta la distanza tra sterno e rachide, al contrario di quello che succede in caso di petto carenato.

Leggi tutto


Potrebbe anche interessarti leggere:

 


Cosa ne pensi?

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Animatori

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087