fbpx

Eventi e idee in Val Sabbia

Seguendo le normative e le indicazioni pian piano stanno tornando gli appuntamenti dal VIVO! E le pagine del calendario tornano a popolarsi!

In questa pagina in particolare puoi vedere tutte le proposte che sono a disposizione nei paesi della Valle Sabbbia per bambini, famiglie e genitori come feste, laboratori, letture, spettacoli, incontri,…
La zona di riferimento è quella colorata nella cartina qui sotto.
Puoi comodamente passare da una zona all’altra della provincia di Brescia cliccando sul pulsante relativo che trovi sotto la mappa.

Conosci o organizzi qualcosa che non trovi? SEGNALA!

Le segnalazioni da sempre sono super preziose per il portale, aiutano a mappare con precisione le tante belle iniziative che sono presenti sul territorio.
Perchè tenere per te una bella idea? Se la condividi porterà gioia ad altre famiglie in cerca di idee e proposte!

SEGNALA QUI

I prossimi eventi per bambini e famiglie in Val Sabbia

Per vedere il dettaglio espandi ogni proposta cliccando su +
Puoi selezionare le date di tuo interesse per avere un’anticipazione sugli eventi dei prossimi giorni.
Il ticket giallo presente su alcuni eventi indica che è necessaria iscrizione o registrazione tramite una pagina dedicata.

In ogni caso puoi sempre scrivermi per qualsiasi informazione cliccando sul simbolo azzurro della chat che trovi in fondo a destra dello schermo

Set
22
Mar
2020
Emotivamente competenti – La competenza genitoriale
Set 22@20:15–21:45
Emotivamente competenti - La competenza genitoriale @ Gavardo | Cunettone | Lombardia | Italia
Emotiva-mente competentie in forma! Corsi di formazione per genitori, educatori e adulti interessati a sviluppare le proprie competenze. Il percorso è composto da tre incontri a cadenza quindicinale La competenza genitoriale: Autorevolezza, rabbia, dialogo, capricci, comprensione, regole… Come sviluppare strategie relazionali efficaci, apprendere chiarire chiare chiavi di lettura delle dinamiche educative, comprendere e distinguere emozioni e bisogni dei figli …da quelle dei genitori
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Set 22@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Set
23
Mer
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Set 23@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Set
25
Ven
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Set 25@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Set
26
Sab
2020
Picnic a Colleincanto
Set 26 giorno intero
Picnic a Colleincanto @ Colleincanto | Gavardo | Lombardia | Italia
Picnic a Colleincanto Sabato e Domenica è possibile passare una giornata nella natura e a contatto con gli animali. A disposizione dei bimbi il parco dei folletti con i giochi nel bosco, gli animali, i percorsi, il villaggio dei folletti e tanta tanta natura!
Giornate europee del Patrimonio
Set 26@9:00–18:00
Giornate europee del Patrimonio @ vedi testo
Giornate europee del Patrimonio Le Giornate Europee del Patrimonio tornano nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia nel prossimo fine settimana. Visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali, cui si accederà con orari e costi ordinari. Inoltre, sabato sono previste aperture serali dei musei con ingresso al costo simbolico di 1 euro. Ogni istituto darà comunicazione circa le norme di sicurezza e le modalità di fruizione adottate al fine di garantire la tutela della salute del personale e per i visitatori e in particolare per evitare assembramenti e assicurare il distanziamento sociale, secondo la normativa e le disposizioni vigenti al momento della realizzazione delle iniziative “Imparare per la vita” è lo slogan scelto dal MiBACT, prendendo spunto da quello proposto dal Consiglio d’Europa “Heritage and Education – Learning for Life”, per richiamare i benefici che derivano dalla esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella moderna società. La proposta, infatti, è quella di riflettere sul ruolo che la formazione ha avuto, e continua ad avere, nel passaggio di informazioni, conoscenze e competenze alle nuove generazioni, e sul valore che il sapere tradizionale può assumere in rapporto alle inedite sfide del presente e al crescente peso della moderna tecnologia. Alle Giornate Europee del Patrimonio possono partecipare tutti i luoghi della cultura statali e non statali.

Aderiscono del territorio Bresciano

(clicca sulle immagini per ingrandirle) Toscolano – Museo della Carta Museo della Carta, Via Valle delle Cartiere Toscolano Maderno 25088 Laboratorio didattico “Piccoli mastri cartai all’opera – laboratorio di fabbricazione della carta per famiglie e bambini dai 4 agli 11 anni Data: Domenica 27 settembre Dalle ore: 10:30 – alle ore: 17:00 Costo: 5,00€ Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente ai contatti indicati Museo della Carta telefono: (036) 564-1050 mail: info@valledellecartiere.itToscolano – Villa Romana Nonii Arii Piazza SS. Maria del Benaco, 25088 Toscolano Maderno BS Visite guidate gratuite Data: Domenica 27 settembre Dalle ore: 10.15-11.00-15.15-16.00-17.15 Costo: gratuito Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente ai contatti indicati Infopoint telefono: (0365) 515 114 mail: infopoint@comune.toscolanomaderno.bs.itDesenzano – Castello e Museo Rambotti Laboratori di pittura per bambini. Postazioni individuali con tavolo da disegno, tavolozza di colori e pennello saranno gli strumenti per creare tanti “punti di vista”. Date: 26 settembre ore 16.00 Castello di Desenzano d/G in via Castello 27 settembre ore 16.00 Museo archeologico “G. Rambotti” Desenzano d/G in via Anelli, 42 Dalle ore: 16.00 Costo: gratuito Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente scrivendo a didattica@lamelagrana.itTignale – Limonaia Prà dela Fam Visite guidate con prenotazine obbligatoria Date:26 e 27 settembre 2020 Dalle ore:ore 11:00 – 14:00 – 16:00 Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente scrivendo a info@tignale.org o chiamando 0365 733 54Gardone Val Trompia – Villa Mutti Bernardelli Uno scorcio di storia della nostra cittadina In occasione delle Giornate europee del Patrimonio l’Associazione Amici della Biblioteca dedica la giornata di domenica 27 settembre 2020 a percorsi guidati storico-botanici a Villa Mutti Bernardelli e al suo parco. Con la guida di Alessio Tacconi per la parte storica e Sara Comincini per la parte botanica. Villa Mutti Bernardelli Via XX settembre 25063 Gardone Val Trompia Data: Domenica 27 settembre Dalle ore: 09.30-10.30-15.00-16.00 Costo: gratuito Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente tramite Eventbrite QUIGavardo – Museo Archeologico della Valle Sabbia In occasione delle GEP – Giornate Europee del Patrimonio 2020, il MAVS propone lo speciale evento: A SCUOLA CON GLI ANTICHI ROMANI L’attività didattica, rivolta ai bambini tra i 7 e gli 11 anni, approfondirà la scuola in epoca romana. Dopo la visita alla sala romana del museo, ci sarà un piccolo laboratorio durante il quale i partecipanti proveranno a scrivere su delle riproduzioni di tavolette di cera, così come, presumibilmente facevano i piccoli alunni Romani. Data: Domenica 27 settembre Orari inizio attività: 15:00 e 16:30 Costo: 2€ Serve prenotare?Prenotazione consigliata dato il numero limitato di posti disponibili:0365.371474 (lunedì-venerdì, 9:00-13:00) o info@museoarcheologicogavardo.it
Giornata-europea-patrimonio-museo-della-carta2020
giornate-europee-patrimonio-gardone-vt-villa-mutti
a scuola con gli antichi romani
imparare-per-la-vita-giornata-europea-patrimonio-desenzano
Tignale-Giornate_Patrimonio_2020
Innova in Valle a Barghe
Set 26@9:30–22:30
Evento Lancio – Hackathon Innova in Valle Giornata di Sabato 26 Settembre 2020, dalle ore 9:30 alle ore 22:30 circa per dare spazio ai ragazzi di età compresa fra i 17 e i 34 anni che vogliono sviluppare un’idea per il territorio della Valle Sabbia L’Hackathon è un evento per promuovere la creatività e l’innovazione attraverso lo sviluppo di idee innovative rivolte a dei temi specifici. Una giornata tra divertimento e lavoro in team, nella quale potrai conoscere altri giovani del territorio, sviluppare insieme ad alcuni di loro un’idea o un progetto per la Valle Sabbia e nello stesso tempo vivere una giornata unica e speciale. Programma della giornata ore 09:30 – 10:00 Welcome Breakfast e accettazione con consegna gadget ai partecipanti ore 10:00 – 10:45 Saluto autorità e intervento degli ospiti, presentazione del Concorso Innova in Valle e presentazione dell’Hackathon Innova in Valle ore 10:45 – 11:15 Gioco di team building, definizione dei gruppi di lavoro ed inizio lavori ore 11:15 – 13:00 Lavoro in team, sessione di brainstorming per identificare e affinare l’idea ore 13:00 – 14:30 Light lunch per tutti i partecipanti Ore 14:30 – 17:30 Lavoro in team per ogni gruppo, definizione dell’idea e preparazione presentazione per il pitch finale Ore 17:30 – 18:15 Pitch (presentazione breve 3 minuti), ogni gruppo presenta l’idea sviluppata di fronte alla giuria e agli altri gruppi Ore 18:15 – 18:45 Saluti finali e presentazione dei prossimi step del Concorso Innova in Valle Ore 18:45 – 20:00 Aperitivo e light dinner con musica per tutti i partecipanti Ore 20:30 – 22:00 Serata spettacolo con intrattenimento finale Ore 22:00 Premiazione gruppo vincitore del primo Hackathon Innova in Valle   Innova-in-valle-programma-barghe-2020
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Set 26@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Piccoli minatori crescono – Valle del Chiese
Set 26@14:00–18:30
Piccoli minatori crescono - Valle del Chiese @ Darzo
Sapete chi erano i bòcia? I giovani, a volte giovanissimi, che arrivavano a Marìgole per imparare l’arte del lavoro in miniera. Era un percorso lungo e faticoso, dove si apprendeva a lavorare dentro e fuori, sopra e sotto la montagna. Con questa visita interattiva, con bambini e genitori, ripercorreremo insieme questa unica ed emozionante esperienza di lavoro e di vita. La visita interattiva ha una durata di due ore, a cui si deve aggiungere il tempo per arrivare e rientrare a fondo valle. Date: Tutti i sabati pomeriggio dal 18/07/2020 al 03/10/2020 Orario: negli orari 14.00-16.00 oppure 16.30-18.30 Costo: Adulti (sopra i 12 anni) € 6,00 | 4,00 € per residenti Giudicarie e Valle Sabbia; ragazzi (sotto 12 anni) € 5,00 | 3,00 € per residenti Giudicarie e Valle Sabbia Prenotazione obbligatoria ai contatti indicati Scopri di più sulla Valle del Chiese e le sue possibilità di divertimento in famiglia
Open day musicale a Villanuova
Set 26@14:30–18:30
Open day musicale a Villanuova @ Scuola musica banda cittadina
Giornate di open day e prova Occasioni per sperimentare gli strumenti musicali e  conoscere banda cittadina Carlo Zabelli Prova di: Flauto traverso Oboe Clarinetto Sax Tromba Tuba Trombone Propedeutica musicale Euphonium Percussioni Corno  
Ciacolada al ciàr de lüna
Set 26@18:00–20:30
Ciacolada al ciàr de lüna @ Rifugio Alpini Serle | Serle | Italia
Ciacolada al ciàr de lüna – camminata notturna non competitiva sui sentieri dell’Altopiano NUOVO PERCORSO di 6km Le attività saranno svolte nel pieno della sicurezza e nel completo rispetto delle regole indicate nel DPCM in vigore durante il periodo dell’iniziativa. Lungo il percorso suggestivi momenti musicali e punti ristoro. Sabato 26 settembre 2020, dalle 18.00 alle 20.30, si partità dalla “Casa dei Serlesi” (vicino al campo sportivo) per affrontare il percorso che porterà ad un suggestivo ristoro presso il monastero di S. Bartolomeo ed il successivo ritorno. Costo iscrizione: – 8€ adulti o Gratis fino ai 12 anni – oppure 20€ includendo l’iscrizione alla manifestazione e LA CENA con Spiedo, polenta, patatine e acqua – Solo su prenotazione
Il grande flagello Covid-19 a Bergamo e Brescia
Set 26@18:00–19:30
Il grande flagello Covid-19 a Bergamo e Brescia @ Biblioteca di Gavardo
Sabato 26 settembre alle ore 18, in Biblioteca, Massimo Tedeschi presenterà il suo nuovo libro. La serata sarà caratterizzata dal dialogo tra l’autore e Orazio Zanetti, primario dell’Unità Operativa Alzheimer dell’Istituto Fatebenefratelli. 45 posti su prenotazione
Set
27
Dom
2020
Escursioni e camminate con Millemonti
Set 27 giorno intero
Escursioni e camminate con Millemonti @ vedi singolo appuntamento | Brescia | Lombardia | Italia
Le escursioni ripartono! 5 settembre 2020 – escursioni a piedi MAGICA VALLE DELLE MESSI Famosa perché è la valle per raggiungere il Passo Gavia, ma l’itinerario si svolge in un ambiente ricco di fauna, prima in un fitto bosco di larici, poi tra le praterie di alta quota sempre accompagnati dal suono del potente torrente Frigidolfo. 06 settembre – escursioni a piedi LA CONCA DEL RE DI VALLE Suggestivo itinerario all’ombra dell’imponente “Re di Valle”, incredibile punto panoramico sulle cime dell’Ortles-Cevedale da una parte, della Presanella e Adamello dall’altra, che si specchiano sui Laghetti di Strino. 13 settembre 2020 – escursioni a piedi DOLOMITI DI BRENTA: SPETTACOLO DAL CROZ Itinerario spettacolare che corre ai piedi dell’imponente parete del Croz dell’Altissimo, dove sarà sarà possibile ammirare il Campanil Basso, che ha fatto la storia dell’alpinismo. 20 settembre 2020 – escursioni a piedi TOMBEA, UNA CIMA E UNA LEGGENDA Itinerario, che parte dalla Località Rest con i suoi fienili col tetto di paglia, in direzione della sommità del Monte Tombea, eccezionale punto panoramico sia verso la Pianura Padana con il Lago di Garda sia verso le cime più alte dell’Adamello e delle Dolomiti di Brenta. 20 settembre 2020 – escursioni in bicicletta I COLLI DELLA BATTAGLIA DI SOLFERINO Da Desenzano partiamo per un tour ad anello alla scoperta dei luoghi della battaglia di Solferino e San Martino, nel meraviglioso paesaggio dei colli morenici. Escursione dedicata ai Volontari della Croce Rossa Italiana, ma aperta a tutti 27 settembre 2020 – escursioni a piedi CIMA VARADEGA, UN CONCENTRATO DI EMOZIONI Ambiente splendido e solitario, dove la Grande Guerra ha lasciato segni indelebili su tutto il percorso, dal Passo del Mortirolo fino alla cima, con una strada militare che percorre tutta la Val Varadéga. Il panorama è pazzesco verso le cime della Valtellina e sulla vicina Svizzera! 3 ottobre 2020 – escursioni a piedi LAGHI GEMELLI Zona ricca di laghi quella delle Orobie e c’è l’imbarazzo della scelta! Oggi è la volta dei Laghi Gemelli, in realtà un unico lago, così chiamati in quanto prima della costruzione della diga nel 1932 consistevano in 2 piccoli laghetti che sembravano quasi specchiarsi. 3 ottobre 2020 – escursioni in bicicletta COLLINE DELLA VALTENESI E WINE TOUR Il Garda e le colline della Valtenesi, uno spettacolo che il mondo ci invidia! Pedaleremo tra uliveti e vigneti tra antichi borghi con panorami sul lago fino alla pausa pranzo in cantina, con visita alla produzione dei vini e light lunch. Curioso di conoscere le prossime date?
Picnic a Colleincanto
Set 27 giorno intero
Picnic a Colleincanto @ Colleincanto | Gavardo | Lombardia | Italia
Picnic a Colleincanto Sabato e Domenica è possibile passare una giornata nella natura e a contatto con gli animali. A disposizione dei bimbi il parco dei folletti con i giochi nel bosco, gli animali, i percorsi, il villaggio dei folletti e tanta tanta natura!
Il monte Covolo – viandanti e pellegrini
Set 27@8:00–15:00
Il monte Covolo - viandanti e pellegrini @ Roè Volciano
domenica 27 settembre 2020 partenza alle ore 08.00 presso Roe’ Volciano – località Missana punto di ritrovo partenza e arrivo parcheggio smistamento poste italiane via monte Covolo percorso turistico – tempo in camminata 3 ore – lunghezza percorso km. 11,30 programma • soste durante il tragitto con esposizione delle caratteristiche del monte Covolo • discesa alla chiesa di san giacomo in soprazocco per benedizione del pellegrino • visita alla casa del pellegrino alla presenza della priora elena manzoni di chiosca. • sosta pranzo presso pizzeria al borghetto – soprazocco (€ 10.00 da versare direttamente alla pizzeria. comprende pizza o piatto freddo e bibita. – prodotti anche per celiaci e intolleranti) . • rientro previsto intorno alle ore 15.30 Prenotazione obbligatoria presso la biblioteca Partecipazione a numero chiuso i partecipanti dovranno presentarsi muniti di mascherina chirurgica-sono previste le prescritte operazioni di triage prima della partenza Necessario presentarsi puntualmente
Giornate europee del Patrimonio
Set 27@9:00–18:00
Giornate europee del Patrimonio @ vedi testo
Giornate europee del Patrimonio Le Giornate Europee del Patrimonio tornano nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia nel prossimo fine settimana. Visite guidate, aperture straordinarie, iniziative digitali saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura statali, cui si accederà con orari e costi ordinari. Inoltre, sabato sono previste aperture serali dei musei con ingresso al costo simbolico di 1 euro. Ogni istituto darà comunicazione circa le norme di sicurezza e le modalità di fruizione adottate al fine di garantire la tutela della salute del personale e per i visitatori e in particolare per evitare assembramenti e assicurare il distanziamento sociale, secondo la normativa e le disposizioni vigenti al momento della realizzazione delle iniziative “Imparare per la vita” è lo slogan scelto dal MiBACT, prendendo spunto da quello proposto dal Consiglio d’Europa “Heritage and Education – Learning for Life”, per richiamare i benefici che derivano dalla esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella moderna società. La proposta, infatti, è quella di riflettere sul ruolo che la formazione ha avuto, e continua ad avere, nel passaggio di informazioni, conoscenze e competenze alle nuove generazioni, e sul valore che il sapere tradizionale può assumere in rapporto alle inedite sfide del presente e al crescente peso della moderna tecnologia. Alle Giornate Europee del Patrimonio possono partecipare tutti i luoghi della cultura statali e non statali.

Aderiscono del territorio Bresciano

(clicca sulle immagini per ingrandirle) Toscolano – Museo della Carta Museo della Carta, Via Valle delle Cartiere Toscolano Maderno 25088 Laboratorio didattico “Piccoli mastri cartai all’opera – laboratorio di fabbricazione della carta per famiglie e bambini dai 4 agli 11 anni Data: Domenica 27 settembre Dalle ore: 10:30 – alle ore: 17:00 Costo: 5,00€ Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente ai contatti indicati Museo della Carta telefono: (036) 564-1050 mail: info@valledellecartiere.itToscolano – Villa Romana Nonii Arii Piazza SS. Maria del Benaco, 25088 Toscolano Maderno BS Visite guidate gratuite Data: Domenica 27 settembre Dalle ore: 10.15-11.00-15.15-16.00-17.15 Costo: gratuito Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente ai contatti indicati Infopoint telefono: (0365) 515 114 mail: infopoint@comune.toscolanomaderno.bs.itDesenzano – Castello e Museo Rambotti Laboratori di pittura per bambini. Postazioni individuali con tavolo da disegno, tavolozza di colori e pennello saranno gli strumenti per creare tanti “punti di vista”. Date: 26 settembre ore 16.00 Castello di Desenzano d/G in via Castello 27 settembre ore 16.00 Museo archeologico “G. Rambotti” Desenzano d/G in via Anelli, 42 Dalle ore: 16.00 Costo: gratuito Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente scrivendo a didattica@lamelagrana.itTignale – Limonaia Prà dela Fam Visite guidate con prenotazine obbligatoria Date:26 e 27 settembre 2020 Dalle ore:ore 11:00 – 14:00 – 16:00 Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente scrivendo a info@tignale.org o chiamando 0365 733 54Gardone Val Trompia – Villa Mutti Bernardelli Uno scorcio di storia della nostra cittadina In occasione delle Giornate europee del Patrimonio l’Associazione Amici della Biblioteca dedica la giornata di domenica 27 settembre 2020 a percorsi guidati storico-botanici a Villa Mutti Bernardelli e al suo parco. Con la guida di Alessio Tacconi per la parte storica e Sara Comincini per la parte botanica. Villa Mutti Bernardelli Via XX settembre 25063 Gardone Val Trompia Data: Domenica 27 settembre Dalle ore: 09.30-10.30-15.00-16.00 Costo: gratuito Serve prenotare?Sì, necessaria prenotazione precedente tramite Eventbrite QUIGavardo – Museo Archeologico della Valle Sabbia In occasione delle GEP – Giornate Europee del Patrimonio 2020, il MAVS propone lo speciale evento: A SCUOLA CON GLI ANTICHI ROMANI L’attività didattica, rivolta ai bambini tra i 7 e gli 11 anni, approfondirà la scuola in epoca romana. Dopo la visita alla sala romana del museo, ci sarà un piccolo laboratorio durante il quale i partecipanti proveranno a scrivere su delle riproduzioni di tavolette di cera, così come, presumibilmente facevano i piccoli alunni Romani. Data: Domenica 27 settembre Orari inizio attività: 15:00 e 16:30 Costo: 2€ Serve prenotare?Prenotazione consigliata dato il numero limitato di posti disponibili:0365.371474 (lunedì-venerdì, 9:00-13:00) o info@museoarcheologicogavardo.it
Giornata-europea-patrimonio-museo-della-carta2020
giornate-europee-patrimonio-gardone-vt-villa-mutti
a scuola con gli antichi romani
imparare-per-la-vita-giornata-europea-patrimonio-desenzano
Tignale-Giornate_Patrimonio_2020
Giornate famiglia al Giocabosco
Set 27@9:00–16:00
Giornate famiglia al Giocabosco @ Giocabosco | Gavardo | Lombardia | Italia
Giornata delle Famiglie al Giocabosco Per la stagione 2020 il Programma ha subito dei cambiamenti nel pieno rispetto delle normative Covid. Giocabosco è aperto su prenotazione la Domenica e i festivi, per le gite in famiglia, il numero delle famiglie ospitate in ogni giornata è limitato. La gita è adatta per una famiglia con bambini da 3/4 a 7/8 anni. Giocabosco apre alle ore 09:00, l’arrivo deve avvenire al massimo per le 11:00. Il parco chiude alle ore 16.00 Gli ingressi avvengono in maniera scaglionata come da regolamento Covid. Per garantire le distanze ed evitare gli assembramenti, sono sospese tutte le attività che nelle stagioni precedenti venivano gestite a gruppi, quindi la storia raccontata dalle Fate e i laboratori tutti insieme, non si svolgeranno. Le Fate e gli Gnomi hanno pensato però ad una alternativa che siamo sicuri ti piacerà! Tutte le aree gioco sono a disposizione, sarà nescessario solo sorvegliare i bambini per far mantenere le distanze. Le mascherine sono obbligatorie a partire dai 6 anni. Giocabosco è un Parco Tematico Didattico nella natura, delimitato e sicuro. All’interno ci sono varie aree pic-nic all’ombra, servizi igienici separati per bambini e adulti, varie aree gioco, chiosco/bar, area barbecue, villaggi degli Gnomi e area pony. Sono presenti nel bosco le Fate che accompagnano i bambini a visitare la loro casa e per rispondere alle loro curiosità e necessità. ATTIVITÀ DELLA GIORNATA. Gli Gnomi aspettano i bambini a Giocabosco per far vivere una giornata meravigliosa nella natura. All’arrivo ogni famiglia riceverà una mappa e uno scrigno con all’interno il regolamento, ma sopratutto varie proposte per attività da svolgere durante la giornata (la caccia al tesoro, la creta da modellare ……. e tante altre sorprese che non si possono svelare, ma che faranno la gioia dei bambini!). Il bosco è completamente chiuso, ombreggiato, le varie aree pic-nic e aree gioco sono dislocate in vari punti del bosco. Ogni famiglia avrà a disposizione la metà di una tavolata da 4m e vicino ad ogni postazione saranno preparati dei giochi che useranno solo i tuoi bambini. Il chiosco bar è aperto dalle 9:00 alle 16:00, puoi portare il pranzo al sacco, o acquistato al punto ristoro (anche su prenotazione). E’ a disposizione gratuitamente un barbecue. Il fuoco è a disposizione con legna, griglie e tutto il necessario per cucinare alla brace, SU PRENOTAZIONE, il fuoco è all’aperto e non è coperto). Per i bambini è possibile fare una breve cavalcata sui pony, accompagnati dal personale qualificato dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Pony Club Gnomi ricevendo così la “Patente degli Gnomi”. E’ necessario prenotare l’attività sul modulo, il costo è di €.4,00. Costo: Il costo dell’ingresso comprensivo dello scrigno è di 16.00 € a bambino (dai 3 ai 10 anni), 7.00 € per i genitori, gratis i bambini portatori di handicap e un accompagnatore. I bambini con meno di 3 anni non pagano l’ingresso ma possono partecipare a tutte le attività. Una precisazione: con la prenotazione si riserva il posto, ma il pagamento NON è anticipato, si effettua il giorno della gita alla cassa dell’ingresso del Parco.
E’ importante che i bambini non sappiano delle attività che si svolgeranno durante la giornata in modo che tutto sia una sorpresa!
PRENOTAZIONE è sempre OBBLIGATORIA Prenota QUI la tua giornata al Giocabosco
Là su sulle montagne
Set 27@9:00–18:00
Là su sulle montagne @ vedi testo
Nei weekend tra luglio e ottobre, 43 escursioni sui monti e nelle foreste della Lombardia, gratuite e aperte a tutti: dalle famiglie con bambini ai neofiti che vogliano muovere i primi passi in montagna, ma anche a camminatori esperti curiosi di scoprire nuovi angoli di paradiso! Quest’anno l’Assessorato allo Sport e Giovani di Regione Lombardia, in collaborazione con il Collegio Regionale Guide Alpine Lombardia ed ERSAF (l’ente per i servizi all’agricoltura e alle foreste di Regione), visto il successo delle precedenti edizioni, ha ampliato il numero delle escursioni introducendo nuovi itinerari. Con questa iniziativa Regione vuole anche ringraziare sentitamente gli operatori sanitari che stanno avendo un ruolo decisivo nella battaglia contro il Covid-19. Infatti, per tutte le escursioni sarà prevista per loro una priorità in fase di prenotazione. Accompagnatori di media montagna e Guide alpine, professionisti iscritti all’albo del Collegio delle Guide Alpine della Lombardia, saranno al vostro fianco per guidarvi in sicurezza e per illustrarvi con la loro conoscenza e competenza tutte le particolarità del posto che sceglierete di visitare. La loro passione vi farà apprezzare l’ambiente montano con le sue più interessanti peculiarità, quali la bellezza paesaggistica, la storia e l’evoluzione delle popolazioni alpine, la scoperta della ricca fauna e degli ambienti forestali e botanici, sempre con un occhio di riguardo al corretto approccio sia nei confronti dell’ambiente naturale che della sicurezza. Sarete accompagnati su itinerari che consentono il distanziamento fisico e il rispetto di tutte le regole di sicurezza, oggetto di specifici studi da parte del Collegio regionale, con la collaborazione dell’Ospedale di Sondalo ed elaborate dal Collegio Nazionale Guide Alpine Italiane, insieme ad esperti della Società Italiana Medicina di Montagna. L’inizio coinciderà con la prima “Festa regionale della montagna” prevista per domenica 5 luglio: saranno organizzate escursioni e gite in ogni provincia montana (Varese, Como, Lecco, Sondrio, Bergamo, Brescia, Pavia), in raccordo con altre iniziative promosse direttamente dal Consiglio Regionale della Lombardia. Le escursioni si distinguono per diversa durata e difficoltà, così che ciascuno possa scegliere quella più adatta alle proprie capacità e caratteristiche. Possono partecipare anche i minori dai 10 anni in su: i ragazzi tra i 10 e i 14 anni devono venire accompagnati da un genitore o da un tutore che ne faccia le veci, mentre dai 14 anni in su è sufficiente che presentino l’apposito modulo compilato e firmato dal genitore (disponibile sul sito del Collegio Guide Alpine Lombardia in tutte le pagine delle escursioni). Sarà un’estate in cui apprezzeremo ancora di più la nostra Lombardia. Rialziamo lo sguardo, circondiamoci di scenari mozzafiato che il nostro territorio così ricco e variegato ci offre e godiamoci questi momenti all’aria aperta! Le giornate sono gratuite, le iscrizioni si effettuano direttamente sul sito del Collegio. Troverai anche tutte le informazioni relative alle escursioni: descrizione, difficoltà e durata del percorso, luogo e orario di ritrovo (da raggiungere con mezzi propri), attrezzatura e abbigliamento consigliato. Per ogni escursione saranno incaricati di accompagnare i gruppi n. 2 professionisti regolarmente iscritti all’albo/elenco del Collegio regionale delle Guide Alpine della Lombardia. Le giornate sono completamente gratuite, l’iscrizione obbligatoria

Ecco le escursioni bresciane

05/07 – I BORGHI DELLA VAL VESTINO 18/07 – CASCATE DEL MANIVA 02/08 – RIFUGIO PIRLO – PASSO SPINO DA S.MICHELE 15/08 – CASCATE DEL MANIVA 23/08 – MALGHE DELLA VAL ROSELLO 05/09 – MONTI CAMPIONE E CAMPIONCINO 13/09 – MONTE MUFFETTO 19/09 – TIGNALE, TRA CASCATE E PROFONDI CANYON 27/09 – MONTE CENSO   QUI tutti i dettagli e le modalità di adesione
Una miniera di storie – Valle del Chiese
Set 27@10:30–12:00
Una miniera di storie - Valle del Chiese @ Darzo
Attività per bambini e genitori alla Miniera di Darzo Un piccolo paese. Una miniera di storie. Le scopriremo percorrendo, mappa alla mano, le strade e le piazze del tranquillo paesino con una intrigante caccia ai segni e alle tracce lasciati da secoli di lavoro nei campi e dalla più recente attività mineraria della lavorazione della barite. Date: – Tutti i sabati dal 18/07/2020 al 5/09/2020 – tutte le domeniche dal 13/09/2020 al 4/10/2020 – ed in più: 06/7 – 20/7 – 3/8 – 17/8 – 31/8 Orario: dalle 10.30 alle 12.00 Età consigliata:L’attività è adatta ai bambini dai 6 ai 12 anni. Prenotazione obbligatoria ai contatti indicati Scopri di più sulla Valle del Chiese e le sue possibilità di divertimento in famiglia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Set 27@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Chi trova un libro trova un tesoro – Bione
Set 27@15:00–17:30
Chi trova un libro trova un tesoro - Bione @ Bione
Ripartire con un’idea di normalità in uno spazio sicuro, all’aperto Trovare e ritrovare cultura in un supporto universale compagna anche di queste assenze: il libro Pomeriggio all’insegna di tutto questo per potersi anche ritrovare e ripartire insieme Domenica 27 settembre ore 15.00 – consegna mappe e inizio di uno dei due percorsi possibili ore 15.30 – Passeggiata nella natura e ricerca dei libri ore 17.00 – Passeggiata tra le parole
Domeniche al Mavs di Gavardo
Set 27@15:00–18:30
Domeniche al Mavs di Gavardo @ Museo Archeologico valle Sabbia | Gavardo | Lombardia | Italia
Domeniche al Museo Archeologico per divertirsi con la storia in famiglia Ritornano gli appuntamenti della domenica per i piccoli visitatori in museo. LE DOMENICHE PER I BIMBI AL MAVS! In occasione delle GEP – Giornate Europee del Patrimonio 2020, il MAVS propone lo speciale evento: A SCUOLA CON GLI ANTICHI ROMANI L’attività didattica, rivolta ai bambini tra i 7 e gli 11 anni, approfondirà la scuola in epoca romana. Dopo la visita alla sala romana del museo, ci sarà un piccolo laboratorio durante il quale i partecipanti proveranno a scrivere su delle riproduzioni di tavolette di cera, così come, presumibilmente facevano i piccoli alunni Romani. Domenica 27 settembre 2020 Orari di inizio: 15:00 e 16:30 Costo dell’attività: 2 € Prenotazione consigliata dato il numero limitato di posti disponibili Si prega di consultare il sito del museo per visionare le norme di accesso. Evento per minori accompagnati E’ gradita la prenotazione Età consigliata tra i 7 e gli 11 anni, bimbi accompagnati
Set
28
Lun
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Set 28@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Set
30
Mer
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Set 30@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
1
Gio
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 1@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
2
Ven
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 2@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
3
Sab
2020
Escursioni e camminate con Millemonti
Ott 3 giorno intero
Escursioni e camminate con Millemonti @ vedi singolo appuntamento | Brescia | Lombardia | Italia
Le escursioni ripartono! 5 settembre 2020 – escursioni a piedi MAGICA VALLE DELLE MESSI Famosa perché è la valle per raggiungere il Passo Gavia, ma l’itinerario si svolge in un ambiente ricco di fauna, prima in un fitto bosco di larici, poi tra le praterie di alta quota sempre accompagnati dal suono del potente torrente Frigidolfo. 06 settembre – escursioni a piedi LA CONCA DEL RE DI VALLE Suggestivo itinerario all’ombra dell’imponente “Re di Valle”, incredibile punto panoramico sulle cime dell’Ortles-Cevedale da una parte, della Presanella e Adamello dall’altra, che si specchiano sui Laghetti di Strino. 13 settembre 2020 – escursioni a piedi DOLOMITI DI BRENTA: SPETTACOLO DAL CROZ Itinerario spettacolare che corre ai piedi dell’imponente parete del Croz dell’Altissimo, dove sarà sarà possibile ammirare il Campanil Basso, che ha fatto la storia dell’alpinismo. 20 settembre 2020 – escursioni a piedi TOMBEA, UNA CIMA E UNA LEGGENDA Itinerario, che parte dalla Località Rest con i suoi fienili col tetto di paglia, in direzione della sommità del Monte Tombea, eccezionale punto panoramico sia verso la Pianura Padana con il Lago di Garda sia verso le cime più alte dell’Adamello e delle Dolomiti di Brenta. 20 settembre 2020 – escursioni in bicicletta I COLLI DELLA BATTAGLIA DI SOLFERINO Da Desenzano partiamo per un tour ad anello alla scoperta dei luoghi della battaglia di Solferino e San Martino, nel meraviglioso paesaggio dei colli morenici. Escursione dedicata ai Volontari della Croce Rossa Italiana, ma aperta a tutti 27 settembre 2020 – escursioni a piedi CIMA VARADEGA, UN CONCENTRATO DI EMOZIONI Ambiente splendido e solitario, dove la Grande Guerra ha lasciato segni indelebili su tutto il percorso, dal Passo del Mortirolo fino alla cima, con una strada militare che percorre tutta la Val Varadéga. Il panorama è pazzesco verso le cime della Valtellina e sulla vicina Svizzera! 3 ottobre 2020 – escursioni a piedi LAGHI GEMELLI Zona ricca di laghi quella delle Orobie e c’è l’imbarazzo della scelta! Oggi è la volta dei Laghi Gemelli, in realtà un unico lago, così chiamati in quanto prima della costruzione della diga nel 1932 consistevano in 2 piccoli laghetti che sembravano quasi specchiarsi. 3 ottobre 2020 – escursioni in bicicletta COLLINE DELLA VALTENESI E WINE TOUR Il Garda e le colline della Valtenesi, uno spettacolo che il mondo ci invidia! Pedaleremo tra uliveti e vigneti tra antichi borghi con panorami sul lago fino alla pausa pranzo in cantina, con visita alla produzione dei vini e light lunch. Curioso di conoscere le prossime date?
Crescendo con brio
Ott 3@9:45–22:30
Crescendo con brio @ Bibliotehe aderenti
Crescendo con brio – Un progetto di mamma e papà Incontri per bambini 0-6 anni e genitori Lettura e musica aiutano il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. Si tratta di pre-requisiti che sosterranno i bambini durante la fase dell’apprendimento scolastico e più in generale nell’acquisizione e nello sviluppo di abilità e di capacità che li faranno essere, da adulti, cittadini più consapevoli, più informati, più attivi. Vivere la lettura e la musica tra le braccia di mamma e papà è davvero un modo per crescere con brio. Gli incontri si terranno nelle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Brescia est. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione: si svolgeranno in presenza tranne dove specificato. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle disposizioni vigenti nazionali e regionali in materia di prevenzione del Covid-19.

Ottobre 2020

Sabato 3 ottobre h. 10.45-11.30 Visano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 10 ottobre h. 10.30-11.30 Prevalle Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00-17.00 Bedizzole Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 13 ottobre h. 20.30 Bedizzole evento online – Me lo leggi? > Giorgia Cozza Incontro per conoscere NPL Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Giovedì 15 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 17 ottobre h. 9.45-10.30 Borgosatollo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Borgosatollo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 22 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 24 ottobre h. 9.45-10.30 Calcinato Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Calcinato Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 29 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 31 ottobre h. 10.30-11.30 Calvisano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Novembre 2020

Giovedì 5 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 7 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 0/12 mesi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 12/36 mesi Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.30 Borgosatollo evento online – Musica e parole: lo sviluppo del bambino > Raffaella Schiró Incontro con la pediatra e referente Nati per la musica Martedì 10 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 12 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 14 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Montichiari Auditorium Gardaforum – Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) > Opera Education Spettacolo con pianista, cantante e attore Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Martedì 17 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 19 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 21 novembre h. 9.45-10.30 Castenedolo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Castenedolo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 24 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 26 novembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 28 novembre h. 9.45-10.30 Ghedi Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Ghedi Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre h. 20.30-21.45 Mazzano Sala Consiliare – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Venerdì 4 dicembre h. 9.00 Rezzato Sala Civica Italo Calvino – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 14.45-16.00 Botticino Teatro Lucia – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30-21.45 Desenzano d.G. Biblioteca – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore Sabato 5 dicembre h. 11.00-12.00 San Zeno N. Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Remedello Biblioteca – Target 12/36 mesi – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 10 dicembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 12 dicembre h. 9.30-10.30 Sirmione Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.45 Desenzano d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 19 dicembre h. 9.45-10.30 Lonato d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Lonato d.G. Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 3@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Piccoli minatori crescono – Valle del Chiese
Ott 3@14:00–18:30
Piccoli minatori crescono - Valle del Chiese @ Darzo
Sapete chi erano i bòcia? I giovani, a volte giovanissimi, che arrivavano a Marìgole per imparare l’arte del lavoro in miniera. Era un percorso lungo e faticoso, dove si apprendeva a lavorare dentro e fuori, sopra e sotto la montagna. Con questa visita interattiva, con bambini e genitori, ripercorreremo insieme questa unica ed emozionante esperienza di lavoro e di vita. La visita interattiva ha una durata di due ore, a cui si deve aggiungere il tempo per arrivare e rientrare a fondo valle. Date: Tutti i sabati pomeriggio dal 18/07/2020 al 03/10/2020 Orario: negli orari 14.00-16.00 oppure 16.30-18.30 Costo: Adulti (sopra i 12 anni) € 6,00 | 4,00 € per residenti Giudicarie e Valle Sabbia; ragazzi (sotto 12 anni) € 5,00 | 3,00 € per residenti Giudicarie e Valle Sabbia Prenotazione obbligatoria ai contatti indicati Scopri di più sulla Valle del Chiese e le sue possibilità di divertimento in famiglia
Ott
4
Dom
2020
Giornate famiglia al Giocabosco
Ott 4@9:00–16:00
Giornate famiglia al Giocabosco @ Giocabosco | Gavardo | Lombardia | Italia
Giornata delle Famiglie al Giocabosco Per la stagione 2020 il Programma ha subito dei cambiamenti nel pieno rispetto delle normative Covid. Giocabosco è aperto su prenotazione la Domenica e i festivi, per le gite in famiglia, il numero delle famiglie ospitate in ogni giornata è limitato. La gita è adatta per una famiglia con bambini da 3/4 a 7/8 anni. Giocabosco apre alle ore 09:00, l’arrivo deve avvenire al massimo per le 11:00. Il parco chiude alle ore 16.00 Gli ingressi avvengono in maniera scaglionata come da regolamento Covid. Per garantire le distanze ed evitare gli assembramenti, sono sospese tutte le attività che nelle stagioni precedenti venivano gestite a gruppi, quindi la storia raccontata dalle Fate e i laboratori tutti insieme, non si svolgeranno. Le Fate e gli Gnomi hanno pensato però ad una alternativa che siamo sicuri ti piacerà! Tutte le aree gioco sono a disposizione, sarà nescessario solo sorvegliare i bambini per far mantenere le distanze. Le mascherine sono obbligatorie a partire dai 6 anni. Giocabosco è un Parco Tematico Didattico nella natura, delimitato e sicuro. All’interno ci sono varie aree pic-nic all’ombra, servizi igienici separati per bambini e adulti, varie aree gioco, chiosco/bar, area barbecue, villaggi degli Gnomi e area pony. Sono presenti nel bosco le Fate che accompagnano i bambini a visitare la loro casa e per rispondere alle loro curiosità e necessità. ATTIVITÀ DELLA GIORNATA. Gli Gnomi aspettano i bambini a Giocabosco per far vivere una giornata meravigliosa nella natura. All’arrivo ogni famiglia riceverà una mappa e uno scrigno con all’interno il regolamento, ma sopratutto varie proposte per attività da svolgere durante la giornata (la caccia al tesoro, la creta da modellare ……. e tante altre sorprese che non si possono svelare, ma che faranno la gioia dei bambini!). Il bosco è completamente chiuso, ombreggiato, le varie aree pic-nic e aree gioco sono dislocate in vari punti del bosco. Ogni famiglia avrà a disposizione la metà di una tavolata da 4m e vicino ad ogni postazione saranno preparati dei giochi che useranno solo i tuoi bambini. Il chiosco bar è aperto dalle 9:00 alle 16:00, puoi portare il pranzo al sacco, o acquistato al punto ristoro (anche su prenotazione). E’ a disposizione gratuitamente un barbecue. Il fuoco è a disposizione con legna, griglie e tutto il necessario per cucinare alla brace, SU PRENOTAZIONE, il fuoco è all’aperto e non è coperto). Per i bambini è possibile fare una breve cavalcata sui pony, accompagnati dal personale qualificato dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Pony Club Gnomi ricevendo così la “Patente degli Gnomi”. E’ necessario prenotare l’attività sul modulo, il costo è di €.4,00. Costo: Il costo dell’ingresso comprensivo dello scrigno è di 16.00 € a bambino (dai 3 ai 10 anni), 7.00 € per i genitori, gratis i bambini portatori di handicap e un accompagnatore. I bambini con meno di 3 anni non pagano l’ingresso ma possono partecipare a tutte le attività. Una precisazione: con la prenotazione si riserva il posto, ma il pagamento NON è anticipato, si effettua il giorno della gita alla cassa dell’ingresso del Parco.
E’ importante che i bambini non sappiano delle attività che si svolgeranno durante la giornata in modo che tutto sia una sorpresa!
PRENOTAZIONE è sempre OBBLIGATORIA Prenota QUI la tua giornata al Giocabosco
Giornata Musei Gratis
Ott 4@10:00–18:00
Giornata Musei Gratis @ vedi articolo
L’iniziativa ministeriale #DomenicalMuseo,  prevede la gratuità di tutti i musei e le aree archeologiche nella prima domenica del mese. E’ l’applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si paga il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali. “Ogni prima domenica del mese è una giornata di festa, i musei che aderiscono crescono, spero che aderiranno anche i musei privati, per far diventare davvero questa iniziativa una formidabile occasione di legame fra i musei e il loro territorio”. Così il ministro Franceschini ha rivolto un appello ai privati ad aderire all’iniziativa dell’ingresso gratuito della prima domenica di ogni mese, commentando il successo di Pasqua. (fonte dati: ANSA)

Ecco le realtà che aderiscono all’iniziativa:

Val Camonica
Lago di Garda
Elenco completo su: www.beniculturali.it
Una miniera di storie – Valle del Chiese
Ott 4@10:30–12:00
Una miniera di storie - Valle del Chiese @ Darzo
Attività per bambini e genitori alla Miniera di Darzo Un piccolo paese. Una miniera di storie. Le scopriremo percorrendo, mappa alla mano, le strade e le piazze del tranquillo paesino con una intrigante caccia ai segni e alle tracce lasciati da secoli di lavoro nei campi e dalla più recente attività mineraria della lavorazione della barite. Date: – Tutti i sabati dal 18/07/2020 al 5/09/2020 – tutte le domeniche dal 13/09/2020 al 4/10/2020 – ed in più: 06/7 – 20/7 – 3/8 – 17/8 – 31/8 Orario: dalle 10.30 alle 12.00 Età consigliata:L’attività è adatta ai bambini dai 6 ai 12 anni. Prenotazione obbligatoria ai contatti indicati Scopri di più sulla Valle del Chiese e le sue possibilità di divertimento in famiglia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 4@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Ott
5
Lun
2020
Letture alla biblioteca di Gavardo
Ott 5@10:00–18:00
Letture alla biblioteca di Gavardo @ Biblioteca Gavardo | Gavardo | Lombardia | Italia
A partire dal 19 settembre letture per bambini dai 5 ai 9 anni a cura della in biblioteca a Gavardo Primo lunedì del mese dalle 17.00 alle 18.00 Terzo sabato del mese dalle 10.00 alle 11.00 Per motivi organizzativi è richiesta la prenotazione, massimo 5 bambini ad incontro. Partecipazione gratuita
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 5@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
6
Mar
2020
Emotivamente competenti – La competenza genitoriale
Ott 6@20:15–21:45
Emotivamente competenti - La competenza genitoriale @ Gavardo | Cunettone | Lombardia | Italia
Emotiva-mente competentie in forma! Corsi di formazione per genitori, educatori e adulti interessati a sviluppare le proprie competenze. Il percorso è composto da tre incontri a cadenza quindicinale La competenza genitoriale: Autorevolezza, rabbia, dialogo, capricci, comprensione, regole… Come sviluppare strategie relazionali efficaci, apprendere chiarire chiare chiavi di lettura delle dinamiche educative, comprendere e distinguere emozioni e bisogni dei figli …da quelle dei genitori
Ott
8
Gio
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 8@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
9
Ven
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 9@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
10
Sab
2020
Crescendo con brio
Ott 10@9:45–22:30
Crescendo con brio @ Bibliotehe aderenti
Crescendo con brio – Un progetto di mamma e papà Incontri per bambini 0-6 anni e genitori Lettura e musica aiutano il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. Si tratta di pre-requisiti che sosterranno i bambini durante la fase dell’apprendimento scolastico e più in generale nell’acquisizione e nello sviluppo di abilità e di capacità che li faranno essere, da adulti, cittadini più consapevoli, più informati, più attivi. Vivere la lettura e la musica tra le braccia di mamma e papà è davvero un modo per crescere con brio. Gli incontri si terranno nelle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Brescia est. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione: si svolgeranno in presenza tranne dove specificato. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle disposizioni vigenti nazionali e regionali in materia di prevenzione del Covid-19.

Ottobre 2020

Sabato 3 ottobre h. 10.45-11.30 Visano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 10 ottobre h. 10.30-11.30 Prevalle Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00-17.00 Bedizzole Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 13 ottobre h. 20.30 Bedizzole evento online – Me lo leggi? > Giorgia Cozza Incontro per conoscere NPL Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Giovedì 15 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 17 ottobre h. 9.45-10.30 Borgosatollo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Borgosatollo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 22 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 24 ottobre h. 9.45-10.30 Calcinato Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Calcinato Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 29 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 31 ottobre h. 10.30-11.30 Calvisano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Novembre 2020

Giovedì 5 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 7 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 0/12 mesi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 12/36 mesi Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.30 Borgosatollo evento online – Musica e parole: lo sviluppo del bambino > Raffaella Schiró Incontro con la pediatra e referente Nati per la musica Martedì 10 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 12 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 14 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Montichiari Auditorium Gardaforum – Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) > Opera Education Spettacolo con pianista, cantante e attore Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Martedì 17 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 19 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 21 novembre h. 9.45-10.30 Castenedolo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Castenedolo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 24 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 26 novembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 28 novembre h. 9.45-10.30 Ghedi Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Ghedi Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre h. 20.30-21.45 Mazzano Sala Consiliare – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Venerdì 4 dicembre h. 9.00 Rezzato Sala Civica Italo Calvino – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 14.45-16.00 Botticino Teatro Lucia – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30-21.45 Desenzano d.G. Biblioteca – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore Sabato 5 dicembre h. 11.00-12.00 San Zeno N. Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Remedello Biblioteca – Target 12/36 mesi – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 10 dicembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 12 dicembre h. 9.30-10.30 Sirmione Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.45 Desenzano d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 19 dicembre h. 9.45-10.30 Lonato d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Lonato d.G. Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 10@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Ott
11
Dom
2020
Giornate famiglia al Giocabosco
Ott 11@9:00–16:00
Giornate famiglia al Giocabosco @ Giocabosco | Gavardo | Lombardia | Italia
Giornata delle Famiglie al Giocabosco Per la stagione 2020 il Programma ha subito dei cambiamenti nel pieno rispetto delle normative Covid. Giocabosco è aperto su prenotazione la Domenica e i festivi, per le gite in famiglia, il numero delle famiglie ospitate in ogni giornata è limitato. La gita è adatta per una famiglia con bambini da 3/4 a 7/8 anni. Giocabosco apre alle ore 09:00, l’arrivo deve avvenire al massimo per le 11:00. Il parco chiude alle ore 16.00 Gli ingressi avvengono in maniera scaglionata come da regolamento Covid. Per garantire le distanze ed evitare gli assembramenti, sono sospese tutte le attività che nelle stagioni precedenti venivano gestite a gruppi, quindi la storia raccontata dalle Fate e i laboratori tutti insieme, non si svolgeranno. Le Fate e gli Gnomi hanno pensato però ad una alternativa che siamo sicuri ti piacerà! Tutte le aree gioco sono a disposizione, sarà nescessario solo sorvegliare i bambini per far mantenere le distanze. Le mascherine sono obbligatorie a partire dai 6 anni. Giocabosco è un Parco Tematico Didattico nella natura, delimitato e sicuro. All’interno ci sono varie aree pic-nic all’ombra, servizi igienici separati per bambini e adulti, varie aree gioco, chiosco/bar, area barbecue, villaggi degli Gnomi e area pony. Sono presenti nel bosco le Fate che accompagnano i bambini a visitare la loro casa e per rispondere alle loro curiosità e necessità. ATTIVITÀ DELLA GIORNATA. Gli Gnomi aspettano i bambini a Giocabosco per far vivere una giornata meravigliosa nella natura. All’arrivo ogni famiglia riceverà una mappa e uno scrigno con all’interno il regolamento, ma sopratutto varie proposte per attività da svolgere durante la giornata (la caccia al tesoro, la creta da modellare ……. e tante altre sorprese che non si possono svelare, ma che faranno la gioia dei bambini!). Il bosco è completamente chiuso, ombreggiato, le varie aree pic-nic e aree gioco sono dislocate in vari punti del bosco. Ogni famiglia avrà a disposizione la metà di una tavolata da 4m e vicino ad ogni postazione saranno preparati dei giochi che useranno solo i tuoi bambini. Il chiosco bar è aperto dalle 9:00 alle 16:00, puoi portare il pranzo al sacco, o acquistato al punto ristoro (anche su prenotazione). E’ a disposizione gratuitamente un barbecue. Il fuoco è a disposizione con legna, griglie e tutto il necessario per cucinare alla brace, SU PRENOTAZIONE, il fuoco è all’aperto e non è coperto). Per i bambini è possibile fare una breve cavalcata sui pony, accompagnati dal personale qualificato dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Pony Club Gnomi ricevendo così la “Patente degli Gnomi”. E’ necessario prenotare l’attività sul modulo, il costo è di €.4,00. Costo: Il costo dell’ingresso comprensivo dello scrigno è di 16.00 € a bambino (dai 3 ai 10 anni), 7.00 € per i genitori, gratis i bambini portatori di handicap e un accompagnatore. I bambini con meno di 3 anni non pagano l’ingresso ma possono partecipare a tutte le attività. Una precisazione: con la prenotazione si riserva il posto, ma il pagamento NON è anticipato, si effettua il giorno della gita alla cassa dell’ingresso del Parco.
E’ importante che i bambini non sappiano delle attività che si svolgeranno durante la giornata in modo che tutto sia una sorpresa!
PRENOTAZIONE è sempre OBBLIGATORIA Prenota QUI la tua giornata al Giocabosco
Domenica in riserva a Vobarno
Ott 11@10:00–16:30
GIORNATE DI CONOSCENZA E SCOPERTA DELLE TRADIZIONI DEL TERRITORIO La Riserva Naturale Sorgente Funtanì non è solo un centro di conservazione della biodiversità e del paesaggio ma è anche un luogo di identità culturale, strumento per creare momenti aggregativi delle famiglie e della cittadinanza in generale attraverso eventi, laboratori e visite guidate. E’ un luogo principe per scoprire, imparare a capire e ad amare l’ambiente e le tradizioni del territorio. Domenica 6 settembre 2020 dalle 10.00 alle 16.30 In Riserva con le erbe selvatiche Una piacevole passeggiata nei boschi e prati della Riserva Naturale Sorgente Funtanì per imparare a riconoscere e utilizzare le erbe spontanee del nostro territorio. Guidati da “Erborista Selvatico” conosceremo le proprietà delle piante, il loro utilizzo erboristico, esploreremo le modalità di raccolta e le preparazioni, le tradizioni e gli usi curativi. Durante la giornata si terranno dei piccoli laboratori per bambini e adulti sul tema delle erbe e altre attività didattiche legate al territorio e alla Riserva. Pranzo: al sacco a carico delle famiglie. Domenica 11 ottobre 2020 dalle 10.00 alle 16.30 In Riserva con gusto Un viaggio divertente e coinvolgente alla scoperta di prodotti gastronomici locali attraverso laboratori di degustazione per tutta la famiglia. Durante la giornata si terranno inoltre attività didattiche legate al territorio e alla Riserva. Pranzo: la giornata sarà allietata da un pranzo a base di Spiedo Bresciano organizzato dall’Amministrazione Comunale senza oneri finanziari a carico della stessa. Domenica 18 ottobre 2020 dalle 10.00 alle 16.30 In Riserva con le castagne e la tradizione Una giornata in famiglia dove i protagonisti indiscussi sono le castagne e le tradizioni di una volta.Durante la giornata si raccoglieranno le castagne, si degusteranno tutti insieme e bambini e adulti saranno coinvolti in laboratori alimentari e artistici dove si utilizzeranno oltre alla castagna anche materiali naturali del territorio. Pranzo: al sacco a carico delle famiglie Domenica in riserva a Vobarno
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 11@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Ott
12
Lun
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 12@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
13
Mar
2020
Crescendo con brio
Ott 13@9:45–22:30
Crescendo con brio @ Bibliotehe aderenti
Crescendo con brio – Un progetto di mamma e papà Incontri per bambini 0-6 anni e genitori Lettura e musica aiutano il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. Si tratta di pre-requisiti che sosterranno i bambini durante la fase dell’apprendimento scolastico e più in generale nell’acquisizione e nello sviluppo di abilità e di capacità che li faranno essere, da adulti, cittadini più consapevoli, più informati, più attivi. Vivere la lettura e la musica tra le braccia di mamma e papà è davvero un modo per crescere con brio. Gli incontri si terranno nelle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Brescia est. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione: si svolgeranno in presenza tranne dove specificato. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle disposizioni vigenti nazionali e regionali in materia di prevenzione del Covid-19.

Ottobre 2020

Sabato 3 ottobre h. 10.45-11.30 Visano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 10 ottobre h. 10.30-11.30 Prevalle Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00-17.00 Bedizzole Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 13 ottobre h. 20.30 Bedizzole evento online – Me lo leggi? > Giorgia Cozza Incontro per conoscere NPL Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Giovedì 15 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 17 ottobre h. 9.45-10.30 Borgosatollo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Borgosatollo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 22 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 24 ottobre h. 9.45-10.30 Calcinato Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Calcinato Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 29 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 31 ottobre h. 10.30-11.30 Calvisano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Novembre 2020

Giovedì 5 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 7 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 0/12 mesi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 12/36 mesi Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.30 Borgosatollo evento online – Musica e parole: lo sviluppo del bambino > Raffaella Schiró Incontro con la pediatra e referente Nati per la musica Martedì 10 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 12 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 14 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Montichiari Auditorium Gardaforum – Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) > Opera Education Spettacolo con pianista, cantante e attore Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Martedì 17 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 19 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 21 novembre h. 9.45-10.30 Castenedolo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Castenedolo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 24 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 26 novembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 28 novembre h. 9.45-10.30 Ghedi Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Ghedi Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre h. 20.30-21.45 Mazzano Sala Consiliare – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Venerdì 4 dicembre h. 9.00 Rezzato Sala Civica Italo Calvino – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 14.45-16.00 Botticino Teatro Lucia – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30-21.45 Desenzano d.G. Biblioteca – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore Sabato 5 dicembre h. 11.00-12.00 San Zeno N. Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Remedello Biblioteca – Target 12/36 mesi – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 10 dicembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 12 dicembre h. 9.30-10.30 Sirmione Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.45 Desenzano d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 19 dicembre h. 9.45-10.30 Lonato d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Lonato d.G. Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 13@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
14
Mer
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 14@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
15
Gio
2020
Crescendo con brio
Ott 15@9:45–22:30
Crescendo con brio @ Bibliotehe aderenti
Crescendo con brio – Un progetto di mamma e papà Incontri per bambini 0-6 anni e genitori Lettura e musica aiutano il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. Si tratta di pre-requisiti che sosterranno i bambini durante la fase dell’apprendimento scolastico e più in generale nell’acquisizione e nello sviluppo di abilità e di capacità che li faranno essere, da adulti, cittadini più consapevoli, più informati, più attivi. Vivere la lettura e la musica tra le braccia di mamma e papà è davvero un modo per crescere con brio. Gli incontri si terranno nelle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Brescia est. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione: si svolgeranno in presenza tranne dove specificato. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle disposizioni vigenti nazionali e regionali in materia di prevenzione del Covid-19.

Ottobre 2020

Sabato 3 ottobre h. 10.45-11.30 Visano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 10 ottobre h. 10.30-11.30 Prevalle Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00-17.00 Bedizzole Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 13 ottobre h. 20.30 Bedizzole evento online – Me lo leggi? > Giorgia Cozza Incontro per conoscere NPL Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Giovedì 15 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 17 ottobre h. 9.45-10.30 Borgosatollo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Borgosatollo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 22 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 24 ottobre h. 9.45-10.30 Calcinato Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Calcinato Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 29 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 31 ottobre h. 10.30-11.30 Calvisano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Novembre 2020

Giovedì 5 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 7 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 0/12 mesi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 12/36 mesi Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.30 Borgosatollo evento online – Musica e parole: lo sviluppo del bambino > Raffaella Schiró Incontro con la pediatra e referente Nati per la musica Martedì 10 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 12 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 14 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Montichiari Auditorium Gardaforum – Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) > Opera Education Spettacolo con pianista, cantante e attore Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Martedì 17 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 19 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 21 novembre h. 9.45-10.30 Castenedolo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Castenedolo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 24 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 26 novembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 28 novembre h. 9.45-10.30 Ghedi Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Ghedi Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre h. 20.30-21.45 Mazzano Sala Consiliare – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Venerdì 4 dicembre h. 9.00 Rezzato Sala Civica Italo Calvino – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 14.45-16.00 Botticino Teatro Lucia – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30-21.45 Desenzano d.G. Biblioteca – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore Sabato 5 dicembre h. 11.00-12.00 San Zeno N. Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Remedello Biblioteca – Target 12/36 mesi – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 10 dicembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 12 dicembre h. 9.30-10.30 Sirmione Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.45 Desenzano d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 19 dicembre h. 9.45-10.30 Lonato d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Lonato d.G. Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 15@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
16
Ven
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 16@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
17
Sab
2020
Brescia Buona Festival
Ott 17 giorno intero
Brescia Buona Festival
Brescia Buna Festival è Il gusto dell’accoglienza! Otto appuntamenti, distribuiti tra agosto e ottobre, nelle dimore del gusto e dell’accoglienza di Brescia Buona. Eventi culturali che valorizzano storia ed eccellenze del territorio, con in più l’ occasione per conoscere gli spazi e le attività gestite dalle cooperative in provincia di Brescia – dalla Valle Sabbia alla città, dalla Franciacorta alla Valle Camonica Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero! 01 Agosto 2020 19:00 – Canzoni all’imbrunire Concerto al Rifugio Antonioli 09 Agosto 2020 06:00 – Ottoni sulla Rocca Concerto alla Rocca d’Anfo 02 Settembre 2020 19:00 – Caffè letterario: Brescia Buona Concerto alla Cascina Parco Gallo 04 Settembre 2020 18:00 – Novecento. La leggenda del pianista sull’oceano Proposta di Concerto e Spettacolo teatrale al Bistrot Popoalre 05 Settembre 2020 19:00 – Vinissimo! Spettacolo rigorosamente vietato agli astemi Proposta di Concerto e Spettacolo teatrale alla Cascina Clarabella 10 Settembre 2020 21:30 – Altrove Concerto al Bistrò Popolare 20 Settembre 2020 19:00 – Trenta variazioni sul tema del casoncello A partire da Proposta di Concerto e Spettacolo teatrale alla Cascina Parco Gallo 17 Ottobre 2020 18:00 – Brescia Buona Show Proposta di Concerto e Spettacolo teatrale all’Auditorium San Barnaba Scopri i dettagli del PORGRAMMA qui
Crescendo con brio
Ott 17@9:45–22:30
Crescendo con brio @ Bibliotehe aderenti
Crescendo con brio – Un progetto di mamma e papà Incontri per bambini 0-6 anni e genitori Lettura e musica aiutano il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. Si tratta di pre-requisiti che sosterranno i bambini durante la fase dell’apprendimento scolastico e più in generale nell’acquisizione e nello sviluppo di abilità e di capacità che li faranno essere, da adulti, cittadini più consapevoli, più informati, più attivi. Vivere la lettura e la musica tra le braccia di mamma e papà è davvero un modo per crescere con brio. Gli incontri si terranno nelle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Brescia est. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione: si svolgeranno in presenza tranne dove specificato. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle disposizioni vigenti nazionali e regionali in materia di prevenzione del Covid-19.

Ottobre 2020

Sabato 3 ottobre h. 10.45-11.30 Visano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 10 ottobre h. 10.30-11.30 Prevalle Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00-17.00 Bedizzole Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 13 ottobre h. 20.30 Bedizzole evento online – Me lo leggi? > Giorgia Cozza Incontro per conoscere NPL Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Giovedì 15 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 17 ottobre h. 9.45-10.30 Borgosatollo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Borgosatollo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 22 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 24 ottobre h. 9.45-10.30 Calcinato Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Calcinato Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 29 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 31 ottobre h. 10.30-11.30 Calvisano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Novembre 2020

Giovedì 5 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 7 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 0/12 mesi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 12/36 mesi Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.30 Borgosatollo evento online – Musica e parole: lo sviluppo del bambino > Raffaella Schiró Incontro con la pediatra e referente Nati per la musica Martedì 10 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 12 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 14 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Montichiari Auditorium Gardaforum – Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) > Opera Education Spettacolo con pianista, cantante e attore Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Martedì 17 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 19 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 21 novembre h. 9.45-10.30 Castenedolo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Castenedolo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 24 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 26 novembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 28 novembre h. 9.45-10.30 Ghedi Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Ghedi Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre h. 20.30-21.45 Mazzano Sala Consiliare – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Venerdì 4 dicembre h. 9.00 Rezzato Sala Civica Italo Calvino – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 14.45-16.00 Botticino Teatro Lucia – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30-21.45 Desenzano d.G. Biblioteca – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore Sabato 5 dicembre h. 11.00-12.00 San Zeno N. Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Remedello Biblioteca – Target 12/36 mesi – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 10 dicembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 12 dicembre h. 9.30-10.30 Sirmione Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.45 Desenzano d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 19 dicembre h. 9.45-10.30 Lonato d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Lonato d.G. Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi
Letture alla biblioteca di Gavardo
Ott 17@10:00–18:00
Letture alla biblioteca di Gavardo @ Biblioteca Gavardo | Gavardo | Lombardia | Italia
A partire dal 19 settembre letture per bambini dai 5 ai 9 anni a cura della in biblioteca a Gavardo Primo lunedì del mese dalle 17.00 alle 18.00 Terzo sabato del mese dalle 10.00 alle 11.00 Per motivi organizzativi è richiesta la prenotazione, massimo 5 bambini ad incontro. Partecipazione gratuita
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 17@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Ott
18
Dom
2020
Giornate famiglia al Giocabosco
Ott 18@9:00–16:00
Giornate famiglia al Giocabosco @ Giocabosco | Gavardo | Lombardia | Italia
Giornata delle Famiglie al Giocabosco Per la stagione 2020 il Programma ha subito dei cambiamenti nel pieno rispetto delle normative Covid. Giocabosco è aperto su prenotazione la Domenica e i festivi, per le gite in famiglia, il numero delle famiglie ospitate in ogni giornata è limitato. La gita è adatta per una famiglia con bambini da 3/4 a 7/8 anni. Giocabosco apre alle ore 09:00, l’arrivo deve avvenire al massimo per le 11:00. Il parco chiude alle ore 16.00 Gli ingressi avvengono in maniera scaglionata come da regolamento Covid. Per garantire le distanze ed evitare gli assembramenti, sono sospese tutte le attività che nelle stagioni precedenti venivano gestite a gruppi, quindi la storia raccontata dalle Fate e i laboratori tutti insieme, non si svolgeranno. Le Fate e gli Gnomi hanno pensato però ad una alternativa che siamo sicuri ti piacerà! Tutte le aree gioco sono a disposizione, sarà nescessario solo sorvegliare i bambini per far mantenere le distanze. Le mascherine sono obbligatorie a partire dai 6 anni. Giocabosco è un Parco Tematico Didattico nella natura, delimitato e sicuro. All’interno ci sono varie aree pic-nic all’ombra, servizi igienici separati per bambini e adulti, varie aree gioco, chiosco/bar, area barbecue, villaggi degli Gnomi e area pony. Sono presenti nel bosco le Fate che accompagnano i bambini a visitare la loro casa e per rispondere alle loro curiosità e necessità. ATTIVITÀ DELLA GIORNATA. Gli Gnomi aspettano i bambini a Giocabosco per far vivere una giornata meravigliosa nella natura. All’arrivo ogni famiglia riceverà una mappa e uno scrigno con all’interno il regolamento, ma sopratutto varie proposte per attività da svolgere durante la giornata (la caccia al tesoro, la creta da modellare ……. e tante altre sorprese che non si possono svelare, ma che faranno la gioia dei bambini!). Il bosco è completamente chiuso, ombreggiato, le varie aree pic-nic e aree gioco sono dislocate in vari punti del bosco. Ogni famiglia avrà a disposizione la metà di una tavolata da 4m e vicino ad ogni postazione saranno preparati dei giochi che useranno solo i tuoi bambini. Il chiosco bar è aperto dalle 9:00 alle 16:00, puoi portare il pranzo al sacco, o acquistato al punto ristoro (anche su prenotazione). E’ a disposizione gratuitamente un barbecue. Il fuoco è a disposizione con legna, griglie e tutto il necessario per cucinare alla brace, SU PRENOTAZIONE, il fuoco è all’aperto e non è coperto). Per i bambini è possibile fare una breve cavalcata sui pony, accompagnati dal personale qualificato dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Pony Club Gnomi ricevendo così la “Patente degli Gnomi”. E’ necessario prenotare l’attività sul modulo, il costo è di €.4,00. Costo: Il costo dell’ingresso comprensivo dello scrigno è di 16.00 € a bambino (dai 3 ai 10 anni), 7.00 € per i genitori, gratis i bambini portatori di handicap e un accompagnatore. I bambini con meno di 3 anni non pagano l’ingresso ma possono partecipare a tutte le attività. Una precisazione: con la prenotazione si riserva il posto, ma il pagamento NON è anticipato, si effettua il giorno della gita alla cassa dell’ingresso del Parco.
E’ importante che i bambini non sappiano delle attività che si svolgeranno durante la giornata in modo che tutto sia una sorpresa!
PRENOTAZIONE è sempre OBBLIGATORIA Prenota QUI la tua giornata al Giocabosco
Domenica in riserva a Vobarno
Ott 18@10:00–16:30
GIORNATE DI CONOSCENZA E SCOPERTA DELLE TRADIZIONI DEL TERRITORIO La Riserva Naturale Sorgente Funtanì non è solo un centro di conservazione della biodiversità e del paesaggio ma è anche un luogo di identità culturale, strumento per creare momenti aggregativi delle famiglie e della cittadinanza in generale attraverso eventi, laboratori e visite guidate. E’ un luogo principe per scoprire, imparare a capire e ad amare l’ambiente e le tradizioni del territorio. Domenica 6 settembre 2020 dalle 10.00 alle 16.30 In Riserva con le erbe selvatiche Una piacevole passeggiata nei boschi e prati della Riserva Naturale Sorgente Funtanì per imparare a riconoscere e utilizzare le erbe spontanee del nostro territorio. Guidati da “Erborista Selvatico” conosceremo le proprietà delle piante, il loro utilizzo erboristico, esploreremo le modalità di raccolta e le preparazioni, le tradizioni e gli usi curativi. Durante la giornata si terranno dei piccoli laboratori per bambini e adulti sul tema delle erbe e altre attività didattiche legate al territorio e alla Riserva. Pranzo: al sacco a carico delle famiglie. Domenica 11 ottobre 2020 dalle 10.00 alle 16.30 In Riserva con gusto Un viaggio divertente e coinvolgente alla scoperta di prodotti gastronomici locali attraverso laboratori di degustazione per tutta la famiglia. Durante la giornata si terranno inoltre attività didattiche legate al territorio e alla Riserva. Pranzo: la giornata sarà allietata da un pranzo a base di Spiedo Bresciano organizzato dall’Amministrazione Comunale senza oneri finanziari a carico della stessa. Domenica 18 ottobre 2020 dalle 10.00 alle 16.30 In Riserva con le castagne e la tradizione Una giornata in famiglia dove i protagonisti indiscussi sono le castagne e le tradizioni di una volta.Durante la giornata si raccoglieranno le castagne, si degusteranno tutti insieme e bambini e adulti saranno coinvolti in laboratori alimentari e artistici dove si utilizzeranno oltre alla castagna anche materiali naturali del territorio. Pranzo: al sacco a carico delle famiglie Domenica in riserva a Vobarno
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 18@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Ott
19
Lun
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 19@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
20
Mar
2020
Emotivamente competenti – La competenza genitoriale
Ott 20@20:15–21:45
Emotivamente competenti - La competenza genitoriale @ Gavardo | Cunettone | Lombardia | Italia
Emotiva-mente competentie in forma! Corsi di formazione per genitori, educatori e adulti interessati a sviluppare le proprie competenze. Il percorso è composto da tre incontri a cadenza quindicinale La competenza genitoriale: Autorevolezza, rabbia, dialogo, capricci, comprensione, regole… Come sviluppare strategie relazionali efficaci, apprendere chiarire chiare chiavi di lettura delle dinamiche educative, comprendere e distinguere emozioni e bisogni dei figli …da quelle dei genitori
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 20@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
21
Mer
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 21@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
22
Gio
2020
Crescendo con brio
Ott 22@9:45–22:30
Crescendo con brio @ Bibliotehe aderenti
Crescendo con brio – Un progetto di mamma e papà Incontri per bambini 0-6 anni e genitori Lettura e musica aiutano il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. Si tratta di pre-requisiti che sosterranno i bambini durante la fase dell’apprendimento scolastico e più in generale nell’acquisizione e nello sviluppo di abilità e di capacità che li faranno essere, da adulti, cittadini più consapevoli, più informati, più attivi. Vivere la lettura e la musica tra le braccia di mamma e papà è davvero un modo per crescere con brio. Gli incontri si terranno nelle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Brescia est. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione: si svolgeranno in presenza tranne dove specificato. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle disposizioni vigenti nazionali e regionali in materia di prevenzione del Covid-19.

Ottobre 2020

Sabato 3 ottobre h. 10.45-11.30 Visano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 10 ottobre h. 10.30-11.30 Prevalle Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00-17.00 Bedizzole Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 13 ottobre h. 20.30 Bedizzole evento online – Me lo leggi? > Giorgia Cozza Incontro per conoscere NPL Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Giovedì 15 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 17 ottobre h. 9.45-10.30 Borgosatollo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Borgosatollo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 22 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 24 ottobre h. 9.45-10.30 Calcinato Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Calcinato Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 29 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 31 ottobre h. 10.30-11.30 Calvisano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Novembre 2020

Giovedì 5 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 7 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 0/12 mesi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 12/36 mesi Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.30 Borgosatollo evento online – Musica e parole: lo sviluppo del bambino > Raffaella Schiró Incontro con la pediatra e referente Nati per la musica Martedì 10 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 12 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 14 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Montichiari Auditorium Gardaforum – Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) > Opera Education Spettacolo con pianista, cantante e attore Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Martedì 17 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 19 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 21 novembre h. 9.45-10.30 Castenedolo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Castenedolo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 24 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 26 novembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 28 novembre h. 9.45-10.30 Ghedi Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Ghedi Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre h. 20.30-21.45 Mazzano Sala Consiliare – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Venerdì 4 dicembre h. 9.00 Rezzato Sala Civica Italo Calvino – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 14.45-16.00 Botticino Teatro Lucia – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30-21.45 Desenzano d.G. Biblioteca – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore Sabato 5 dicembre h. 11.00-12.00 San Zeno N. Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Remedello Biblioteca – Target 12/36 mesi – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 10 dicembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 12 dicembre h. 9.30-10.30 Sirmione Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.45 Desenzano d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 19 dicembre h. 9.45-10.30 Lonato d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Lonato d.G. Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 22@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
23
Ven
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 23@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito
Ott
24
Sab
2020
Crescendo con brio
Ott 24@9:45–22:30
Crescendo con brio @ Bibliotehe aderenti
Crescendo con brio – Un progetto di mamma e papà Incontri per bambini 0-6 anni e genitori Lettura e musica aiutano il bambino a sviluppare proprie capacità di ascolto e osservazione, ad accrescere immaginazione e creatività, ad aumentare le capacità di concentrazione e attenzione e ad esercitare la memoria. Si tratta di pre-requisiti che sosterranno i bambini durante la fase dell’apprendimento scolastico e più in generale nell’acquisizione e nello sviluppo di abilità e di capacità che li faranno essere, da adulti, cittadini più consapevoli, più informati, più attivi. Vivere la lettura e la musica tra le braccia di mamma e papà è davvero un modo per crescere con brio. Gli incontri si terranno nelle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Brescia est. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione: si svolgeranno in presenza tranne dove specificato. Gli incontri sono organizzati nel rispetto delle disposizioni vigenti nazionali e regionali in materia di prevenzione del Covid-19.

Ottobre 2020

Sabato 3 ottobre h. 10.45-11.30 Visano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 10 ottobre h. 10.30-11.30 Prevalle Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00-17.00 Bedizzole Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 13 ottobre h. 20.30 Bedizzole evento online – Me lo leggi? > Giorgia Cozza Incontro per conoscere NPL Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Giovedì 15 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 17 ottobre h. 9.45-10.30 Borgosatollo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Borgosatollo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 22 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 24 ottobre h. 9.45-10.30 Calcinato Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Calcinato Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 29 ottobre Nuvolento Sala Polivalente – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 31 ottobre h. 10.30-11.30 Calvisano Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Novembre 2020

Giovedì 5 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 7 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 0/12 mesi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Target 12/36 mesi Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.30 Borgosatollo evento online – Musica e parole: lo sviluppo del bambino > Raffaella Schiró Incontro con la pediatra e referente Nati per la musica Martedì 10 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 12 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 14 novembre h. 9.45-10.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Carpenedolo Palazzo Laffranchi – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Montichiari Auditorium Gardaforum – Il guardiano e il buffone ossia Rigoletto (che ride e piange) > Opera Education Spettacolo con pianista, cantante e attore Per genitori, bibliotecari e operatori della lettura Martedì 17 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 19 novembre h. 20.30 Rezzato Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 21 novembre h. 9.45-10.30 Castenedolo Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Castenedolo Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Martedì 24 novembre h. 20.30 Pozzolengo Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Giovedì 26 novembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 28 novembre h. 9.45-10.30 Ghedi Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Ghedi Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi

Dicembre 2020

Giovedì 3 dicembre h. 20.30-21.45 Mazzano Sala Consiliare – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Venerdì 4 dicembre h. 9.00 Rezzato Sala Civica Italo Calvino – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 14.45-16.00 Botticino Teatro Lucia – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore h. 20.30-21.45 Desenzano d.G. Biblioteca – In dialogo con… > Bruno Tognolini Incontro con l’autore Sabato 5 dicembre h. 11.00-12.00 San Zeno N. Biblioteca – Facciamo….. Musica – proposta per bambini dai 5 ai 6 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 16.00 Remedello Biblioteca – Target 12/36 mesi – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Giovedì 10 dicembre h. 20.30 Montirone Biblioteca – Genitori in dialogo > Alberto Latorre Laboratori filosofici per esplorare le aspettative di noi genitori Sabato 12 dicembre h. 9.30-10.30 Sirmione Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.45 Desenzano d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi Sabato 19 dicembre h. 9.45-10.30 Lonato d.G. Biblioteca – Musica coccole e biberon – proposta per bambini da 0 a 3 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi h. 10.45-11.30 Lonato d.G. Biblioteca – Guardo, ascolto e faccio i suoni – proposta dai 3 ai 4 anni Laboratori per genitori e figli > Cristian Burlini & Valentina Suardi
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 24@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Ott
25
Dom
2020
Giornate famiglia al Giocabosco
Ott 25@9:00–16:00
Giornate famiglia al Giocabosco @ Giocabosco | Gavardo | Lombardia | Italia
Giornata delle Famiglie al Giocabosco Per la stagione 2020 il Programma ha subito dei cambiamenti nel pieno rispetto delle normative Covid. Giocabosco è aperto su prenotazione la Domenica e i festivi, per le gite in famiglia, il numero delle famiglie ospitate in ogni giornata è limitato. La gita è adatta per una famiglia con bambini da 3/4 a 7/8 anni. Giocabosco apre alle ore 09:00, l’arrivo deve avvenire al massimo per le 11:00. Il parco chiude alle ore 16.00 Gli ingressi avvengono in maniera scaglionata come da regolamento Covid. Per garantire le distanze ed evitare gli assembramenti, sono sospese tutte le attività che nelle stagioni precedenti venivano gestite a gruppi, quindi la storia raccontata dalle Fate e i laboratori tutti insieme, non si svolgeranno. Le Fate e gli Gnomi hanno pensato però ad una alternativa che siamo sicuri ti piacerà! Tutte le aree gioco sono a disposizione, sarà nescessario solo sorvegliare i bambini per far mantenere le distanze. Le mascherine sono obbligatorie a partire dai 6 anni. Giocabosco è un Parco Tematico Didattico nella natura, delimitato e sicuro. All’interno ci sono varie aree pic-nic all’ombra, servizi igienici separati per bambini e adulti, varie aree gioco, chiosco/bar, area barbecue, villaggi degli Gnomi e area pony. Sono presenti nel bosco le Fate che accompagnano i bambini a visitare la loro casa e per rispondere alle loro curiosità e necessità. ATTIVITÀ DELLA GIORNATA. Gli Gnomi aspettano i bambini a Giocabosco per far vivere una giornata meravigliosa nella natura. All’arrivo ogni famiglia riceverà una mappa e uno scrigno con all’interno il regolamento, ma sopratutto varie proposte per attività da svolgere durante la giornata (la caccia al tesoro, la creta da modellare ……. e tante altre sorprese che non si possono svelare, ma che faranno la gioia dei bambini!). Il bosco è completamente chiuso, ombreggiato, le varie aree pic-nic e aree gioco sono dislocate in vari punti del bosco. Ogni famiglia avrà a disposizione la metà di una tavolata da 4m e vicino ad ogni postazione saranno preparati dei giochi che useranno solo i tuoi bambini. Il chiosco bar è aperto dalle 9:00 alle 16:00, puoi portare il pranzo al sacco, o acquistato al punto ristoro (anche su prenotazione). E’ a disposizione gratuitamente un barbecue. Il fuoco è a disposizione con legna, griglie e tutto il necessario per cucinare alla brace, SU PRENOTAZIONE, il fuoco è all’aperto e non è coperto). Per i bambini è possibile fare una breve cavalcata sui pony, accompagnati dal personale qualificato dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Pony Club Gnomi ricevendo così la “Patente degli Gnomi”. E’ necessario prenotare l’attività sul modulo, il costo è di €.4,00. Costo: Il costo dell’ingresso comprensivo dello scrigno è di 16.00 € a bambino (dai 3 ai 10 anni), 7.00 € per i genitori, gratis i bambini portatori di handicap e un accompagnatore. I bambini con meno di 3 anni non pagano l’ingresso ma possono partecipare a tutte le attività. Una precisazione: con la prenotazione si riserva il posto, ma il pagamento NON è anticipato, si effettua il giorno della gita alla cassa dell’ingresso del Parco.
E’ importante che i bambini non sappiano delle attività che si svolgeranno durante la giornata in modo che tutto sia una sorpresa!
PRENOTAZIONE è sempre OBBLIGATORIA Prenota QUI la tua giornata al Giocabosco
Alla scoperta della Rocca d’Anfo
Ott 25@14:00–18:00
Alla scoperta della Rocca d'Anfo @ Rocca d'Anfo | Anfo | Lombardia | Italia
Alla scoperta della Rocca d’Anfo Ogni weekend è possibile visitare lo straordinario complesso militare-architettonico, uno dei monumenti storici più significativi del territorio bresciano. L’iniziativa è frutto della collaborazione fra Regione Lombarda, Comunità montana di Valle Sabbia e Comune di Anfo (Brescia) Le visite guidate sono gestite dal Gruppo Azione Locale Garda-Valsabbia. Una guida specializzata accompagna gruppi di 30 persone in un percorso a piedi di circa 4 ore, che permette di scoprire in tutta sicurezza l’articolato complesso militare. Il percorso è stato arricchito e ampliato: le visite partiranno dal Comune di Anfo, includendo la passeggiata a lago che da Anfo porta alla Rocca. Tale collegamento faceva a suo tempo parte del complesso, tanto che è ancora possibile vedere i resti del percorso fortificato. La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso di 4 ore in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici Ogni percorso ha una durata di circa 3 ore, con partenza dalla caserma Zanardelli. Le visite sono condotte in LINGUA ITALIANA con possibilità di lingua inglese e tedesca su richiesta. Durante la prenotazione della visita è possibile indicare la propria preferenza di orario, compatibilmente con le esigenze logistiche dell’organizzazione. Le visite verranno effettuate con un massimo di 15 partecipanti adulti. La prenotazione è consentita entro le ore 17.00 del giorno precedente. PREZZI: • Biglietto adulto: 10 € • Biglietto bambino (5-15 anni): 5 € • Ingresso gratuito per bambini sotto i 5 anni La visita richiede attrezzatura adeguata per un percorso in montagna (scarponcini, felpa, K-way, torcia e acqua) e si terrà anche in caso di maltempo in quanto gran parte del percorso si svolge all’interno di edifici. E’ inoltre obbligatorio che ogni singolo partecipante possieda il proprio dispositivo di protezione (mascherina)
Percorso Napoleonico La visita parte dalla Caserma Zanardelli e riguarderà la parte Veneta e la batteria Belvedere, l’Osservatorio, la batteria Rolando e la batteria Bonaparte NON includendo la visita alla batteria Tirolo. Le visite verranno effettuate con un minimo di 10 partecipanti adulti.
Ott
26
Lun
2020
Festival Filosofi lungo l’Oglio
Ott 26@21:00–23:30
Festival Filosofi lungo l’Oglio @ vedi testo singoli appuntamnenti
Inizia la XV EDIZIONE DEL FESTIVAL “FILOSOFI LUNGO L’OGLIO” – La maratona del pensiero non si ferma Tema edizione 2020 “Essere umani” Un tema importante e che apre, in un anno complesso quale il 2020, a una ricca serie di declinazioni sulle quali potranno nascere e fiorire i numerosi interventi dei filosofi e pensatori che hanno aderito al festival. È importante interrogarsi sul tema di quest’anno a partire da una parola chiave, quanto mai attuale, che vuole ricordare come in un periodo di bisogno collettivo, quale quello che stiamo vivendo, l’umanità debba pensare in termini inclusivi lasciando da parte ogni forma di egoistico particolarismo. Un’appassionante maratona del pensiero che vedrà protagonisti alcuni tra i più importanti pensatori e filosofi italiani e internazionali e che, per il quindicesimo anno consecutivo, rinnova il suo forte legame con il pubblico da sempre presenza attenta e partecipe del festival. “Filosofi lungo l’Oglio” è il primo grande evento culturale in Lombardia che ha deciso di non fermarsi e di andare avanti con nuova energia, grazie anche al sostegno convinto della Provincia di Brescia, a conferma di una necessaria volontà di “ripartenza” culturale in una regione che il Covid-19 ha messo a dura prova presentando un conto altissimo in termini di vite umane.

Settembre

21 settembre, Umberto Curi con la lectio magistralis su: Amicizia e prossimità: modelli di humanitas – Villa Morando a Lograto (Bs). 22 settembre, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che lancerà quasi un monito di speranza: Siate umani! – Monastero di S. Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo (Bs). 23 settembre, Umberto Galimberti con: La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 25 settembre Patire insieme. Protagonisti saranno: il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il Presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone. Modererà l’incontro il giornalista e scrittore,Tonino Zana. Si tratterà di un momento alto, di una sorta di cartina di tornasole del che cosa significhi esperire la vulnerabilità della natura umana attraverso l’irrinunciabile testimonianza dei primi cittadini di località messe in ginocchio dal Coronavirus e, di colpo, messe sotto attacco da un qualcosa di imprevedibile e, insieme, di particolarmente funesto e minaccioso. Cosa significa essere in prima linea mentre gli ospedali si affollano, le sirene delle ambulanze infrangono un silenzio surreale, i dispositivi scarseggiano, i contagi si moltiplicano, il numero dei decessi cresce senza tregua tanto da richiedere per Bergamo l’intervento dei militari per l’impossibilità di contenere nelle chiese l’innumerevole quantità di bare delle persone morte di Covid-19, la paura e l’angoscia dei cittadini diventano, esse stesse, contagiose? Cosa si prova quando i tuoi cittadini – specialmente gli anziani –sperimentano la solitudine coatta resa necessaria dal lockdown o muoiono da soli, nelle terapie intensive o nelle RSA, senza la stretta, forse l’ultima, dei familiari? Come agire quando le tue comunità gemono e chiedono aiuto? Quando si è ad un passo dal baratro, quando il personale sanitario è allo strenuo delle forze e scarseggiano i medici e gli infermieri? Sono questi, soltanto, alcuni degli interrogativi cui i nostri sindaci sono stati chiamati a rispondere senza esitazione e navigando a vista. Dalla loro testimonianza, siamo certi di poter trarre la linfa generata dal syn-pathein, l’insegnamento che solo insieme si può uscire dal tunnel e si può ripartire. – Villachiara, nella sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio 28 settembre, l’economista Stefano Zamagni La politica della vita confuta l’etica della vita umana: che fare contro l’aporofobia? ovvero la paura e la possibile ostilità nei confronti degli indigenti e più vulnerabili. – Orzinuovi (Bs) 30 settembre, Marco Ermentini, fondatore della Shy Architecture Association che raggruppa il movimento per “l’architettura timida” propone la sua lectio: Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido. – Barbariga (Bs)

Ottobre

1 ottobre, il filosofo e pedagogista Duccio Demetrio cercherà di rispondere all’interrogativo: Perché lettura e scrittura ci rendono più umani? – Caravaggio (Bg) 2 ottobre, con Marco Vannini, tra i principali studiosi di Meister Eckhart, parlerà di: Homo-humus-humilitas: “L’uomo non umile non è”? – Trenzano (BS) 5 ottobre, Anna Foa ad intervenire con una riflessione quanto mai attuale e che, sin dal titolo, Da esseri umani a Stücke (pezzi), fa segno a quella distruzione dell’umano che si consumò in quell’unicum che fu la Shoah, la cui memoria ci obbliga a stare desti tanto più dinnanzi all’insorgenza di pericolosi venti antisemiti e populisti perché ciò che è stato non accada mai più. In collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua intellettuale in prima linea nel dibattito pubblico su Israele e sull’ebraismo. Nel corso della serata, infine, si terrà, alla presenza del regista Claudio Uberti, un’eccezionale anticipazione del film: Bocche inutili (in fase di produzione) e che trova il suo nucleo tematico sulla femminilità negata nel contro-tempo della Shoah. 8 ottobre, la filosofa Roberta De Monticelli, che ha contribuito a far conoscere in Italia il pensiero di Jeanne Hersch, con l’incontro: “Chi ben comincia….” Sulla facoltà di iniziare – a Orzinuovi (Bs) 9 ottobre, Massimiliano Valerii direttore del Censis e curatore dell’annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, pubblicato dal 1967 e considerato uno dei più qualificati e completi strumenti di interpretazione della realtà socio-economica italiana. L’incontro partirà dal suo fortunato saggio: La notte di un’epoca (Ponte alle Grazie, 2019) – Urago d’Oglio (Bs) 12 ottobre, la filosofa, saggista e presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente Francesca Rigotti interverrà su: La mansuetudine: una virtù umana? – Treviglio (BG). 13 ottobre, l’Arcivescovo di Bologna e Cardinale Matteo Maria Zuppi che affronterà la parola chiave del Festival con un intervento estremamente significativo: Odierai il prossimo tuo – Auditorium San Barnaba di Brescia 14 ottobre, Francesco Miano, già Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana e ordinario di Filosofia morale, si parlerà di: Essere umani: coscienza e responsabilità – Sarezzo (Bs). 15 ottobre, il grande talmudista Haim Baharier terrà la lectio: Da Neanderthal ad Adamo – Castegnato (Bs) 16 ottobre, la nota filosofa teoretica Nicla Vassallo, da sempre in prima linea contro l’omofobia, si interrogherà sulla: Conoscenza umana e non umana– Orzivecchi (Bs). 19 ottobre, Luisella Battaglia, esperta di bioetica ed etica pubblica, parlerà di: Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi – Manerbio (Bs). 20 ottobre, Francesco Paolo Ciglia, filosofo morale e grande conoscitore della Filosofia del dialogo, rifletterà su la Parola: sigillo di umanità – Erbusco (Bs). 21 ottobre, Chiara Saraceno, una delle più importanti sociologhe italiane che si è dedicata a temi come la famiglia, la questione femminile, la povertà e le politiche sociali, terrà l’incontro: I diritti negati dei bambini e delle bambine – Gardone Val Trompia (Bs) 22 ottobre, la filosofa e direttrice del festival, Francesca Nodari, con l’incontro dal titolo evocativo: Inutilità dell’umano – Soncino (Cr) 23 ottobre, la filosofa Elena Pulcini, da sempre interessata al tema delle passioni e dell’individualismo moderno, parlerà di: Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica – Ospitaletto (Bs). 26 ottobre, il grande pensatore Massimo Cacciari e il suo: Essere umani tra dike e nomos – Manerbio (Bs) 27 ottobre, il giurista Gustavo Zagrebelsky a tenere la lectio: Senza adulti nella suggestiva Cattedrale di S. Maria Maggiore – Bergamo. 28 ottobre, lo psichiatra e psicoanalista Vittorio Lingiardi parlerà de: La convivenza interiore – Roncadelle (Bs). 29 ottobre, la psicoterapeuta Silvia Vigetti Finzi terrà la lectio: La prima cosa bella che si rifà all’esperienza unica della maternità, dell’Ospite più atteso, per citare una delle sue ultime fatiche – Chiari (Bs). 30 ottobre chiude il festival itinerante la psicopedagogista e psicoterapeuta Maria Rita Parsi con l’incontro dal titolo provocatorio: Essere inumani nella prestigiosa cornice del Museo del violino di Cremona. Si ricorda che è necessario iscriversi a ciascun evento attenendosi scrupolosamente alle indicazioni riportate sul sito

Il giovedì arriva la newsletter!

Lascia la tua mail per restare sempre aggiornato sulle novità e le proposte interessanti, quelle che accendono il sorriso! iscriviti-newsletter

La tua PUBBLICITA’ su Bresciabimbi

Promuovi i tuoi eventi, corsi o la tua attività tramite i canali del portale

Promuoviti-con-Bresciabimbi-icona-

Festa di COMPLEANNO no problem!

Le tue segnalazioni!

Comunica gli eventi o i corsi che organizzi o conosci, è facile, veloce e gratuito!Segnala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 Copyright Bresciabimbi 2020.
Tutti i diritti riservati Bresciabimbi di Lorenzini Laura P.I: 03628940987
Pec: bresciabimbi.mail@pec.it
REA: 550087